A Porto Fuori un nuovo centro diurno per anziani

Venerdì, alle 16.30 verrà inaugurata a Porto Fuori, in via Stradone 14, la struttura che fungerà da centro diurno per quindici anziani

Venerdì, alle 16.30, alla presenza del sindaco Fabrizio Matteucci, dell’assessore  ai servizi sociali Giovanna Piaia, del presidente del comitato cittadino Secondo Galassi e dei rappresentanti della cooperativa Sol.co, verrà inaugurata a Porto Fuori, in via Stradone 14, la struttura che fungerà da centro diurno per quindici anziani, sotto la gestione della stessa cooperativa. Con la creazione del nuovo centro si completa il recupero dell’edificio, costruito nel 1927, che ha comportato, a carico della cooperativa Sol.co che ne ha ottenuto la concessione per 40 anni dal 2009, la spesa di circa 450mila euro.

I lavori realizzati consistono nel restauro e messa a norma degli impianti nel rispetto della Direttiva regionale del 2000; una particolare attenzione è stata posta ai temi della accessibilità, fruibilità, autonomia, benessere termo igrometrico e risparmio energetico, nonché al ripristino dei caratteri architettonici e tipologici dell’edificio. La struttura è disposta su due piani: al  piano terra  è collocata una sala per attività ricreative e pranzo; una cucina per organizzare i pasti (forniti da un catering), i servizi igienici, ed altri locali di servizio; al primo piano vi sono spazi per il riposo pomeridiano e per guardare la televisione, i servizi igienici e due uffici

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“La struttura – spiega il presidente del Comitato cittadino Secondo Galassi, fra i principali fautori dell’utilizzo dell’immobile a centro diurno - potrà anche ospitare, in orari compatibili con l’attività del centro diurno, iniziative organizzate dalle dieci associazioni presenti a vario titolo a Porto Fuori, così da creare un punto di aggregazione per i residenti della località. Sempre in quell’area prevediamo la realizzazione di una biblioteca  (costituita dagli stessi abitanti), un’area verde e un asilo nido”. L’obiettivo del comitato cittadino, ma anche delle famiglie di Porto Fuori, è che la nuova struttura possa essere gestita in convenzione con gli enti preposti quanto prima, così da poter ospitare le persone anziane del paese che attualmente usufruiscono dello stesso servizio in altri luoghi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A pochi giorni di distanza il Coronavirus porta via marito e moglie

  • Un ravennate in Nuova Zelanda: "Guardavano noi italiani con diffidenza, ora il panico è arrivato anche qua"

  • Schianto fatale all'incrocio con un camion: perde la vita un 78enne

  • Schianto all'incrocio con un camion: anziano in ospedale in condizioni gravissime

  • Inquinamento alle stelle, valori record in tutta la Romagna: la spiegazione di Arpae

  • Terrore in strada: spoglia una donna e la palpeggia, minore denunciato per violenza sessuale

Torna su
RavennaToday è in caricamento