menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Ravenna nasce il primo portale web dell'Osservatorio sulla chimica

Il portale osservatoriochimica.it nasce con l’intento di dare una forma anche digitale alle attività iniziate ormai tre anni fa dall’Osservatorio sulla Chimica

A Ravenna nasce il portale web dell'Osservatorio sulla chimica. Il portale osservatoriochimica.it nasce con l’intento di dare una forma anche digitale alle attività iniziate ormai tre anni fa dall’Osservatorio sulla Chimica, progetto voluto dal Comune di Ravenna e realizzato in collaborazione con Fondazione Eni Enrico Mattei grazie agli accordi di collaborazione tra Eni e il Comune di Ravenna.

La progettualità, iniziata nel 2018 e che si rinnoverà anche quest’anno grazie al IX accordo di collaborazione tra Eni e il Comune di Ravenna, ha visto l’adesione di più di 40 membri tra aziende, associazioni di categoria e sindacali, scuole, università, centri di ricerca e per l’innovazione, e la realizzazione di diversi tavoli tematici e conferenze d’interesse per gli stakeholder del settore chimico. L’Osservatorio, pensato come strumento utile a monitorare le opportunità e le necessità di sviluppo del settore chimico e delle filiere ad esso correlate, si basa su una modalità di lavoro partecipativa che ha visto nascere un gruppo di coordinamento, presieduto dal Comune di Ravenna, che si incontra periodicamente per fare il punto sulle attività e sulle principali novità riguardanti il settore.

Il nuovo portale web, che descrive e rende pubbliche le attività svolte dall’Osservatorio, nasce con più di un intento: da un lato, mostrare il lavoro di ricerca e mappatura portato avanti per individuare tutto ciò che ruota attorno alla chimica sul territorio della Provincia di Ravenna; dall’altro, informare correttamente e divulgare tra i cittadini, e in particolare tra i giovani, i temi della chimica, della sua industria e della sua filiera. Nel portale sono raccolte le sintesi di tutti gli spunti emersi dai tavoli partecipati realizzati nel 2018, cui hanno partecipato più soggetti tra associazioni di categoria, sindacati, aziende, rappresentanti del mondo della ricerca e della formazione, e dai tavoli di lavoro realizzati nelle annualità 2019 e 2020. Si trovano inoltre alcuni documenti, report e verbali a libero download per tutti gli stakeholder interessati all’argomento.

Altra importate sezione del portale è quella dedicata alle imprese presenti nel territorio provinciale. Definire il perimetro della chimica e delle imprese del settore chimico è stata una delle prime fatiche compiute dal gruppo di coordinamento che, con l’obiettivo di restituire una fotografia del settore chimico locale, è riuscito comunque a costruire un campione d’aziende rappresentativo per il settore, suddividendo le imprese in aziende chimiche e aziende di filiera. Si sono mappate inoltre le giovani imprese innovative strettamente connesse al settore chimico presenti in provincia e in regione, e si è dato risalto all’ottenimento della certificazione Emas da parte del polo petrolchimico ravennate.

La chimica è una scienza che pervade tantissimi aspetti della nostra vita e della vita di molte imprese. La centralità del settore chimico e delle imprese chimiche è stata riconosciuta anche dalla commissione europea, che ha sottolineato il ruolo fondamentale dell’industria chimica per aiutare la società a realizzare gli obiettivi del Green Deal Europeo. Per diffondere una corretta informazione riguardo a questa dibattuta disciplina, nel portale si dà risalto non solo alla storia, ma anche agli ultimi sviluppi della chimica e si è creata una connessione con il blog divulgativo “Fatti non fake” portato avanti da Federchimica.

Per avvicinare in particolare i giovani al mondo della chimica, nel portale si trovano inoltre diverse informazioni riguardo alle opportunità formative presenti sul territorio, oltre ad una sezione “lavoro” che descrive come lavorare nel settore sia una buona opportunità vista la forte innovazione, sicurezza e internazionalizzazione che lo caratterizza. Il portale osservatoriochimica.it si aggiunge agli strumenti già messi in campo dagli stakeholder locali e nazionali e vuole dare una eco in più alle tante iniziative che si svolgono sul territorio, oltre a quelle portate avanti dall’Osservatorio stesso.

“Il comparto della chimica – afferma il sindaco Michele de Pascale – è uno degli asset strategici di crescita economica e occupazionale più importanti per Ravenna; la vocazione all’industria e alla produzione chimica è uno degli elementi distintivi del futuro del nostro territorio, capace di coniugare la progettualità con la cultura scientifica, la sostenibilità e l’innovazione. Per questo tre anni fa abbiamo istituito l’Osservatorio della chimica, per costruire insieme alle imprese, al mondo del lavoro, al sistema della formazione, linee di azione concrete sulle quali intervenire per favorire la chimica e per fare del nostro territorio un potenziale hub per gli investimenti in questo settore. Inoltre l’industria chimica, attraverso l’innovazione tecnologica e la ricerca, sta contribuendo concretamente a realizzare un’economia sostenibile e rispettosa del territorio. Il nuovo portale web dell’Osservatorio assume una grande importanza proprio per offrire a tutti la possibilità di avere un’informazione trasparente sulle imprese chimiche e dell’intera filiera e sull’importante lavoro svolto in questi anni dall’Osservatorio che ha mappato e monitorato il settore con un processo partecipativo di tutti i soggetti coinvolti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sotterrata nel giardino della scuola una "capsula del tempo": verrà aperta nel 2070

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento