"Reichsstädter Tage", accoglienza calorosa per Cervia ad Aalen

"L'accoglienza della città di Aalen è stata calorosa e piena di entusiasmo - hanno affermato le delegate Papa e Manzi e i consiglieri comunali Cenci e Merola -. Questo ci ha fatto capire quanto Cervia sia amata dai cittadini tedeschi"

Anche quest’anno Cervia ha registrato un notevole successo nella città tedesca di Aalen gemellata dal 2011, in occasione della “Reichsstädter Tage”, la più grande festa della città che coinvolge anche tutto il circondario dell’Ostalbkreis, importante e ricca provincia del Baden-Württemberg, gemellata con la provincia di Ravenna. Il sindaco di Aalen Thilo Rentschler ha accolto con entusiasmo la delegazione della città del sale, capeggiata dalla Delegata alle Politiche Giovanili Maria Pia Papa, dalla Delegata ai progetti culturali Bianca Maria Manzi, dai consiglieri comunali Antonina Cenci e Adriano Merola, dalla rappresentante per l’Ipseoa Tonino Guerra prof.ssa Nadia Belletti, dall’Unità politiche comunitarie e gemellaggi del Comune di Cervia, dal Servizio Turismo e da Cervia Turismo.

Presenti in veste di “turisti”, alcuni  cittadini cervesi dell’associazione “Aquilotti” “Monticulum” e “Amanti della Pineta” che hanno offerto la propria collaborazione e alcuni membri dell’Associazione Gemellaggi Città di Riolo Terme, con la quale Cervia ha avviato un percorso di attività di scambi e di promozione. Particolarmente apprezzato l’originale boccale di birra in ceramica donato al sindaco Thilo Rentschler, in occasione dell’apertura della festa, insieme ad un piatto in ceramica donato durante la cerimonia dedicata alle città gemellate, entrambi con la scritta “CerviAalen” a sottolineare il legame tra le due città, realizzati ed offerti dall’artista cervese Claudia Farneti. 

Grande l’affluenza di visitatori allo stand allestito dall’Ufficio Turismo e Cervia Turismo, in collaborazione con la Società d’Area Terre di Faenza e Riolo Terme, dove è sempre tangibile l’alto gradimento per il nostro territorio. Quest’anno i visitatori hanno potuto partecipare all’estrazione di un “buono soggiorno” per due persone per una settimana durante la prossima stagione estiva, molto gradito anche da chi ha accompagnato allo stand parenti e amici che ancora non sono venuti in vacanza nel nostro territorio a prendere del materiale turistico, utile per progettare le prossime vacanze.  Cervia ha potuto nuovamente registrare una forte attenzione al prodotto turistico legato al settore balneare, a quello sportivo e a quello culturale,  oltre alla qualità dei prodotti enogastronomici proposti, tra i quali il Sale di Cervia. 

Fitto il tavolo di lavoro e numerosi gli impegni messi a punto nell'ambito culturale e sportivo, come quello della Scuola “Berufliches Gymnasium Jiulius von Liebig di Aalen” in arrivo alla fine di settembre con un gruppo di studenti, grazie agli scambi con l’Ipseoa"Tonino Guerra" di Cervia ed altri in programma nel 2016. Molto proficua anche l’attività svolta con le altre delegazioni straniere presenti in particolare con quella di Saint-Ghislain, proveniente dal Belgio, che ha manifestato grande interesse a volere realizzare progetti futuri congiunti nell’ambito delle politiche giovanili e culturali.

"L'accoglienza della città di Aalen è stata calorosa e piena di entusiasmo - hanno affermato le delegate Papa e Manzi e i consiglieri comunali Cenci e Merola -. Questo ci ha fatto capire quanto Cervia sia amata dai cittadini tedeschi. Ci sono stati momenti di confronto sulla fratellanza dei popoli e sulla questione europea dei rifugiati e Cervia è stata molto apprezzata per il suo impegno umanitario. Noi crediamo che l'incontro tra le diverse culture possa favorire la nascita di nuove idee e progetti per migliorare la nostra città>>.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: nessun caso in Romagna, 17 in Emilia

  • Tutta la comunità di Classe in lutto: dopo una lunga malattia è morto Andrea Panzavolta

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni sospesi fino al 1° marzo in Emilia-Romagna

  • Scossa di terremoto nel pomeriggio di domenica, il sisma avvertito distintamente nel ravennate

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: nel riminese il primo caso in Romagna

  • Il titolare del negozio di via Corrado Ricci 'bloccato' in Cina: "Non usciamo di casa da un mese"

Torna su
RavennaToday è in caricamento