Abbandona rifiuti e anche un frigorifero: cittadino multato

Il responsabile della violazione è stato individuato grazie al controllo diretto degli agenti di Polizia locale e degli operatori di Hera

A pochissimi giorni di distanza dall’ultima sanzione, nel territorio di Massa Lombarda è stato individuato e sanzionato un altro cittadino per abbandono improprio di rifiuti, questa volta in via Libertà. Il responsabile della violazione, un massese, è stato individuato grazie al controllo diretto degli agenti di Polizia locale del presidio di Massa Lombarda e degli operatori di Hera e gli è stata comminata una sanzione di 104 euro.

"Conferire correttamente e dentro agli appositi contenitori i rifiuti aiuta a tenere pulita la propria città e chi non vuole bene alla propria comunità deve assumersene la responsabilità – dichiara il sindaco di Massa Lombarda Daniele Bassi - Per avere un territorio pulito i cittadini devono compiere poche azioni, ma in modo corretto e consapevole. È necessario che questa diventi un’abitudine comune perché certi comportamenti non sono ammissibili e noi continueremo a perseguirli nel modo più fermo possibile. Di fianco al cassonetto di via Libertà è stato ritrovato anche un frigorifero. Da tempo è a disposizione dei cittadini il servizio di ritiro gratuito dei rifiuti ingombranti, anche elettrodomestici con componenti elettronici, è sufficiente telefonare al numero verde 800999500. Anche per questo chi ha abbandonato un frigo in quel punto si è dimostrato profondamente incivile”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpaccio sfiorato al Superenalotto: per un solo numero non vince 94 milioni di euro

  • Cristiano dedica il suo 'brodetto che innamora' al marito e conquista i giudici di Masterchef

  • Tragico infortunio sul lavoro: muore operaio di 26 anni

  • Muore a 26 anni, l'appello: "Aiutateci a trovare una casa per le sue gatte"

  • Nuovo decreto: visite agli amici solo in due, niente asporto dopo le 18 per i bar e 'area bianca'

  • Carcasse di animali e 600mila euro in contanti nello studio: sequestro da 1 milione al veterinario

Torna su
RavennaToday è in caricamento