rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Cronaca Lugo

Abbandonato alla morte, gli amici lo ricordano: "Non meritavi questa fine"

È un caso che ha lasciato di stucco tutta la Romagna quello di Matteo Ballardini, il ragazzo 19enne trovato morto mercoledì pomeriggio in un parcheggio di Lugo

È un caso che ha lasciato di stucco tutta la Romagna quello di Matteo Ballardini, il ragazzo 19enne trovato senza vita mercoledì pomeriggio in un parcheggio di Lugo. Matteo è morto per un malore dopo una notte passata in compagnia di amici. Secondo i primi responsi investigativi dei Carabinieri della compagnia lughese, quattro ragazzi sono stati indagati con l'accusa di omissione di soccorso, mentre un quinto è invece accusato per spaccio e morte come conseguenza di altri reati. Lugo è un paese sotto shock, incredulo di fronte a una morte così drastica e così giovane, che si sarebbe potuta evitare facilmente se solo coloro che avevano trascorso la serata con Matteo non lo avessero lasciato solo.

"Balla, come lo chiamiamo noi amici, è stata una delle prime persone che ho conosciuto da quando mi sono trasferito qui a Lugo, era un ragazzo intelligente e pieno di vita - racconta Angelo, un amico d'infanzia di Matteo -  Aveva una sua filosofia: non gli importava dei pericoli, voleva vivere al massimo la sua vita senza sprecare un solo secondo. Lo ammiravo e lo ammiro tutt'ora perchè non si fermava davanti a nessuno ostacolo. Lo voglio ricordare proprio come lo avevo conosciuto da bambino: un ragazzo sempre sorridente, vivace, ingegnoso e con una forza di volontà fuori dal comune. Balla è - e non "era" - un mio amico, perchè sarà sempre con noi".

"Sei stato un grande amico e lo sarai ancora, con quel carattere scherzoso, giocherellone e con quella carica e voglia di far festa che non finiva mai - lo ricorda Alessandro sul suo profilo Facebook - Non ti meritavi questo, ora che sei lassù riposa in pace". "Chi ti ha lasciato soffrire spero venga consumato dalla vergogna", commenta arrabbiato Gianluca.

Uno degli ultimissimi post pubblicati da Matteo sul suo profilo lascia intravedere un disagio esistenziale forse incompreso, troppo spesso sottovalutato. "Qualche buon anima che mi insegna come stare al mondo? No perché ci provo ma non vi capisco proprio".  Solo una settimana fa, invece, scriveva: "A volte la libertà costa, costa assai. Ma sai qual è il bello? Che io sono disposto a correre i rischi e i costi, perchè sono libero e tutto il resto per me non conta".

Leggi anche ==> Macabro ritrovamento in auto, 19enne trovato morto. Le ultime ore di vita in discoteca

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abbandonato alla morte, gli amici lo ricordano: "Non meritavi questa fine"

RavennaToday è in caricamento