rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Cronaca

“Abitare il territorio”, cento progetti e migliaia di ore dedicato al volontariato

Il documento programmatico approvato dalla Giunta comprende 11 progetti che investono tutte le aree territoriali finalizzati all’ambito educativo e di cittadinanza attiva, degli adolescenti ma anche alla popolazione anziana

Cento progetti, migliaia di ore previste per svariate iniziative supportate da oltre  cinquecento volontari coordinati dal personale dell’Assessorato al Decentramento. Si tratta della programmazione delle attività e delle iniziative culturali “Abitare il territorio” promossa dall’assessorato al decentramento, la prima dopo l’insediamento dei consigli territoriali, approvata nei giorni scorsi dalla Giunta comunale su proposta dell’assessora Valentina Morigi.  

“Un’offerta che quest’anno si è arricchita del contributo dei nuovi consigli territoriali che stanno rivitalizzando i rispettivi territori mettendo in moto nuove risorse ed energie – commenta l’assessora Morigi -. Questi 100 progetti sono il frutto della loro partecipazione e della loro capacità di coinvolgere il tessuto sociale dei  rispettivi territori, e propongono iniziative che spaziano dalla scuola al divertimento, dalla formazione permanente alla solidarietà, e si rivolgono a tutte le fasce d’età. Organizzare letture per bambini nelle biblioteche, coinvolgere gli adolescenti nei “lavori in Comune”, ‘diplomare’ in informatica ogni anno centinaia di ultrasessantenni, o far divertire le famiglie alla commedia dialettale, tanto per fare alcuni esempi, rappresentano tappe di un percorso di crescita che promuove una forma di cultura che aiuta la coesione sociale e, per questo va incoraggiata. E’ un patrimonio di esperienza e di persone attive che può convergere verso il grande traguardo di 2019 e contribuire a raggiungerlo”.     
 
Il documento programmatico approvato dalla Giunta comprende 11 progetti che investono tutte le aree territoriali finalizzati all’ambito educativo e di cittadinanza attiva, degli adolescenti ma anche alla popolazione anziana. Vi sono inoltre 88 progetti specifici per le iniziative nei singoli territori. La loro realizzazione comporta diverse collaborazioni, principalmente con le scuole di ogni ordine, l’istituto storico della resistenza, biblioteche decentrate, servizi comunali  e molte associazioni ravennati e comitati.

Tra i progetti “trasversali” particolarmente apprezzati vi sono: “Lavori in Comune” che coinvolge i ragazzi e ragazze delle scuole superiori in un’esperienza di volontariato settimanale, nel periodo estivo, in città e nelle frazioni; “Ripetizioni in rete” la cui esperienza vede protagonisti giovani studenti volontari nell’assistenza all’uso dei programmi informatici presso alcune sedi decentrate; “Letture e juke box” promosso da gruppi genitori volontari con letture animate svolte in diversi luoghi del territorio; mentre continuano i corsi d’informatica per adulti over ’60.

Tra gli 88 progetti per le aree territoriali, alla cui realizzazione l’Assessorato al Decentramento si avvale anche della collaborazione dei Consigli Territoriali, sono particolarmente significativi: “Progetto pentagramma – musica tra le vie del centro” (centro urbano),  “La storia e la memoria” e “Disoccupazione giovanile e lavoro precario a Ravenna” (Ravenna sud), “Estate in darsena” e “Un tocco d’arte in piazza” (Darsena), “Ali a dritta e penne al vento” e laboratori “dalla scienza alla fantascienza” (S.Alberto), “Percorsi culturali” (Mezzano), “Voci di donne” e “Trekking urbano:itinerari pedonali e laboratori grafico visivi” (Piangipane), “Sere d’estate” (Roncalceci), “Estate sotto le stelle” e “Giocare con la storia e altre meraviglie al museo di S. P. in Campiano” (S.P. in Vincoli),  “Teatro della non scuola” e “festival Naturae” (Castiglione), “Incontro e scambio tra generazioni” e “Fare comunità a lido Adriano” (Mare). Nelle aree territoriali sono inoltre previsti laboratori creativi, progetti di valorizzazione delle biblioteche decentrate, laboratori teatrali con giovani artisti, attività educative con le scuole elementari e medie, rassegne estive, iniziative volte a valorizzare ed arricchire le comunità locali, sulla storia e le tradizioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Abitare il territorio”, cento progetti e migliaia di ore dedicato al volontariato

RavennaToday è in caricamento