rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Cronaca

Abusivismo commerciale, i carabinieri di Ravenna: "fenomeno in calo"

Sei i venditori pizzicati a vendere merce, anche taroccata, nei banchetti allestiti sulla battigia

I Carabinieri della Compagnia di Ravenna, nel corso di questa prima metà dell'estate, grazie a un capillare controllo hanno registrato un sensibile calo del fenomeno dei venditori abusivi sulle spiaggie. Grazie a una stretta sinergia tra le forze dell'ordine, tale risultato è stato particolarmente apprezzato da residenti, turisti e rappresentati delle associazioni di categoria. In particolare, nel corso dell'ultima settimana, sono stati solamente 6 gli abusivi pizzicati a vendere merce contraffatta e chincaglieria varia. I militari dell'Arma della Stazione di Marina di Romea hanno multato per un totale di 5mila euro un senegalese 50enne e due bengalesi, rispettivamente di 34 e 21 anni, mentre vendevano merce che va dagli occhiali ai bastoni per i “selfie”, ma anche bigiotterie varie e teli da mare

A Marina di Ravenna, invece, i carabinieri oltre a multare un bengalese e sequestrargli le chincaglierie che vendeva senza autorizzazione, hanno denunciato un tunisino 21enne ed un senegalese 42enne poiché irregolari sul territorio italiano. Anche questi ultimi due vendevano materiale “da spiaggia” e sono stati sanzionati con complessivi 3mila euro di multa oltre al sequestro della merce. A Lido Adriano è stato denunciato un senegalese 48enne residente nel forlivese, sorpreso durante la vendita di prodotti con marchi contraffatti;. Borse ed occhiali, potevano fargli guadagnare una cifra ragguardevole, dato che un capo contraffatto, nonostante anche chi acquista sia consapevole essere falso, può arrivare a costare 50 o 100 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abusivismo commerciale, i carabinieri di Ravenna: "fenomeno in calo"

RavennaToday è in caricamento