menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Abuso di alcolici e droge tra i giovani: lo 'sballo' provoca tanti incidenti

Un "gioco al massacro" la cui pericolosità è certificata dai numeri, in continuo aumento, degli accessi in pronto soccorso per l’abuso di bevande alcoliche e dall’aumento dei sinistri stradali

E' sempre più diffuso l'abuso di alcolici, specie tra giovani e giovanissimi, spesso anche minorenni. Un "gioco al massacro" la cui pericolosità è certificata dai numeri, in continuo aumento, degli accessi in pronto soccorso per l’abuso di bevande alcoliche e dall’aumento dei sinistri stradali.

Per tale motivo la Polizia locale della Romagna Faentina ha messo in essere alcuni controlli specifici nelle serate scorse, nei luoghi della movida faentina, per contrastare l’abuso delle sostanze alcoliche. I controlli si sono estesi, oltre che dentro ai locali, anche ai conducenti dei veicoli, specie per quelli che sono rimasti coinvolti in incidenti stradali anche con danni minimi. Tre conducenti sono stati così denunciati a piede libero per essersi messi al volante in stato di ebbrezza alcolica e due sotto effetto di sostanze stupefacenti.

Per quanto riguarda i controlli all’interno dei locali, invece, questi hanno portato alla contestazione di due verbali per ubriachezza molesta nei confronti di due giovani ventenni già noti alle forze dell'ordine, sorpresi a importunare i passanti completamenti ubriachi all’esterno di un locale; di un verbale di euro 5000 per un esercizio commerciale che esercitava in maniera abusiva l’attività di pubblico esercizio, una diffida amministrativa per vendita di prodotti alimentari privi di etichettatura per un altro locale e due verbali di 1032 euro per musica senza autorizzazione.

Oltre ai verbali, gli agenti hanno proceduto a identificare e controllare una ventina di minori presenti in locali pubblici, accertando tramite alcoltest che, in sei casi, gli stessi avevano assunto sostanze alcoliche. I minori in questi casi sono stati tutti affidati ai genitori, convocati dai vigili. Anche se non si è riusciti a identificare con certezza chi ha fornito gli alcolici ai minori, i locali in cui erano presenti i minori positivi all’alcoltest verranno segnalati ai sensi dell’articolo 100 del tulps all’Autorità Provinciale di Pubblica Sicurezza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento