menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Terrore in piazza: donna si lancia con un coltello contro un militare

Mentre le forze dell'ordine stavano svolgendo le prove per l'imminente festa della Repubblica, in programma per domenica 2 giugno, all'improvviso una donna si è scagliata contro un militare

Terrore in pieno centro venerdì mattina a Ravenna. Mentre le forze dell'ordine stavano concludendo le prove per l'imminente festa della Repubblica, in programma per domenica 2 giugno, all'improvviso una donna si è scagliata contro un militare della Guardia Costiera, il Comandante di Vascello Diego Tomat, che si trovava in testa al corteo, brandendo un coltello a lama lunga e provocandogli qualche ferita al viso e al collo. Lui è riuscito a difendersi e subito la Polizia municipale ha bloccato la donna, con il comandante Andrea Giacomini che l'ha immediatamente ammanettata, mentre il 42enne ferito è stato trasportato al pronto soccorso dell'ospedale di Ravenna.

L'uomo è stato poi dimesso in tarda mattinata e ha manifestato la volontà di partecipare, come da programma, alle celebrazioni di domenica. La donna è stata invece portata al comando di Polizia locale e poi trasferita al comando dei Carabinieri. Ancora ignote le cause del folle gesto; dalle prime informazioni la donna che ha aggredito il militare, una 44enne di origini moldave residente a Galeata, soffrirebbe di disturbi mentali. Dopo essere stata ammanettata avrebbe iniziato a urlare e inveire contro le forze dell'ordine dicendo di avere "amicizia importanti in Russia". Alla fine è stata arrestata con l'accusa di tentato omicidio e ora verrà sottoposta a esami psichiatrici. Del fatto è stato avvisato il Pm di turno Stefano Stargiotti.

La donna è ben conosciuta dalle forze dell'ordine della vallata del Bidente: già per due volte, negli ultimi anni, i Carabinieri sono stati costretti a intervenire per bloccarla durante delle sfuriate violente nei confronti del compagno di allora, e la stessa aveva già subito due ricoveri, l'ultimo dei quali lo scorso novembre, quando la donna rimase ricoverata in psichiatria a Forlì per un paio di settimane, fino a che i familiari non vennero a riprenderla dalla Moldavia. Da circa un paio di anni non era più presente a Galeata, sebbene avesse conservato qui la sua residenza italiana.

"Ho chiamato il Comandante di Vascello Diego Tomat per esprimergli il massimo della solidarietà e della vicinanza da parte di tutta la città - commenta il sindaco Michele de Pascale - L'Ufficiale è stato portato al pronto soccorso e fortunatamente non ha riportato lesioni gravi.  Un grande ringraziamento alla Polizia Locale che, intervenendo prontamente, ha evitato il peggio e ai Carabinieri sempre pronti a fornire un importante supporto". Alle 17 di venerdì in Prefettura a Ravenna si è tenuta una riunione d'urgenza con tutte le forze dell'ordine sull'ordine pubblico per il grave fatto avvenuto in mattinata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento