Affitti, a Ravenna il canone concordato è ormai la “regola”

Secondo un’analisi di Solo Affitti presentata in occasione dell’apertura di una nuova agenzia in città, cresce in Italia l’utilizzo di questa tipologia contrattuale (dal 37,1% del 2014 al 53,5% del 2015)

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RavennaToday

Ravenna è fra le città italiane dove nel 2015 sono stati stipulati più contratti d'affitto con canone concordato* (85%), poco meno di Grosseto e Bolzano dove le percentuali registrate sfiorano il 100%. Da un'analisi di Solo Affitti, rete immobiliare specializzata nelle locazioni con 340 agenzie (40 in Spagna), illustrata in occasione dell'apertura della nuova agenzia in via Fiume Montone Abbandonato a Ravenna, il canone concordato, nel 2015, è stato quello più utilizzato tra nuovi i contratti d'affitto registrati nel nostro Paese con una percentuale del 53,5%.

Oltre a Ravenna ci sono altre cinque città dell'Emilia Romagna tra le prime dieci in Italia per utilizzo del canone concordato. Forlì, dove i proprietari di casa ne fanno uso nel 95% dei casi, è terza (al pari di Asti) dopo Grosseto e Bolzano (rispettivamente 98% e 96%). Seguono a pari merito Reggio Emilia, Modena e Ferrara (90% ciascuna), e a breve distanza Rimini (80%) subito dopo Gorizia (84%). Più distanziata Bologna dove l'impiego di contratti "concordati" cala sensibilmente al 58% del totale. Tra le città in cui si utilizza poco questa tipologia contrattuale ci sono Milano, Napoli e Vercelli dove il recente rinnovo degli accordi territoriali, dopo quasi 20 anni, ha riaperto la possibilità per i locatori di impiegare il canone concordato.

Nel capoluogo partenopeo si arriva al 15% dei casi, nel vercellese al 10% mentre a Milano non si va oltre il 5%, anche perché i canoni concordati su alcune aree si discostano troppo dai prezzi di mercato. Il concordato è poco impiegato anche a Verbania (5%) e Como (4%) mentre a Palermo è del tutto sconosciuto. "Per alloggiare in un monolocale in città - afferma Mariana Dimitrova Petrova, titolare della nuova agenzia Solo Affitti di Ravenna - è necessaria una spesa mensile che va da 350 a 500 euro. Per un bilocale occorrono fino a 650 euro mentre per un trilocale si possono toccare gli 850 euro.

I locatari che scelgono metrature più ampie arrivano a spendere fino a 1.000-1.300 euro al mese" L'agenzia Solo Affitti di Ravenna va ad aggiungersi alle 40 presenti in Emilia Romagna: 9 in provincia di Forlì-Cesena, 8 a Bologna, 7 a Ravenna, 6 a Modena, 4 a Rimini, 3 a Ferrara, 1 ciascuno a Parma, Piacenza e Reggio Emilia. L'agenzia di via Fiume Montone Abbandonato, 279/A è aperta dal lunedì al venerdì (9.30-13.00 e 15.00-19.00). *Questa tipologia di contratto può essere stipulata solo nei comuni delle 11 aree metropolitane, nei comuni capoluogo di provincia e nei comuni ad alta densità abitativa. La locazione ha una durata minima di 3 anni, al termine dei quali, se non c'è disdetta, si rinnova automaticamente per altri 2.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento