Coronavirus, rientri dall'estero e contatti con casi già noti: altro aumento dei contagi

In Emilia-Romagna sono stati registrati 163 casi in più rispetto a giovedì, di cui 86 asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali

Sono otto i casi di covid-19 nel Ravennate. Si tratta di tre maschi e cinque femmine, uno dei quali con sintomi. Uno solo è stato ospedalizzato per altri motivi: la positività è emersa proprio a seguito di screening per ricovero. Gli altri sono stati individuati 4 per rientro dall'estero (2 Moldavia, 1 Senegal e 1 Marocco); 3 per contatti di casi già noti. Sono dodici le guarigioni complete e due quelle cliniche, per le quali saranno effettuati tamponi di negativizzazione. I casi complessivamente diagnosticati da inizio contagio nel Ravennate sono dunque 1.815

La situazione in Emilia Romagna

In Emilia-Romagna sono stati registrati 163 casi in più rispetto a giovedì, di cui 86 asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali: 76 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 86 sono stati individuati nell’ambito di focolai già noti. Sono 30 i nuovi contagi collegati a rientri dall’estero, per i quali la Regione ha previsto due tamponi naso-faringei durante l’isolamento fiduciario se in arrivo da Paesi extra Schengen e un tampone se di rientro da Grecia, Spagna, Croazia, Malta e regioni della Francia. Il numero di casi di rientro da altre regioni è 8.

L’età media dei nuovi positivi di venerdì è 38,1 anni. Sugli 86 asintomatici, 43 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 31 attraverso i test per categorie a rischio introdotti dalla Regione, 4 attraverso gli screening con test sierologici, 7 con i test pre-ricovero, mentre per un caso non è ancora stata conclusa l’indagine epidemiologica. Per quanto riguarda la situazione nel territorio, il maggior numero di casi si registra nelle province di Bologna (37), Piacenza (17), Parma (15), Reggio Emilia (16), Modena (30), Forlì (18) e Rimini (15).

I tamponi effettuati sono stati 13.054 ai quali si aggiungono anche 2.052 test sierologici. I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a venerdì sono 4.677 (+23 rispetto a giovedì). Le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 4.465 (+31), il 95% dei casi attivi. I pazienti in terapia intensiva sono 11 (-3 rispetto a giovedì), quelli ricoverati negli altri reparti Covid sono 201 (-5). Le persone complessivamente guarite hanno raggiunto quota 26.416 (+140 rispetto a giovedì): 7 “clinicamente guarite” (stabili rispetto a giovedì), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, e 26.409 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi. Non si registra nessun decesso nel territorio emiliano-romagnolo.


In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpaccio sfiorato al Superenalotto: per un solo numero non vince 94 milioni di euro

  • Cristiano dedica il suo 'brodetto che innamora' al marito e conquista i giudici di Masterchef

  • Tragico infortunio sul lavoro: muore operaio di 26 anni

  • Muore a 26 anni, l'appello: "Aiutateci a trovare una casa per le sue gatte"

  • Nuovo decreto: visite agli amici solo in due, niente asporto dopo le 18 per i bar e 'area bianca'

  • Carcasse di animali e 600mila euro in contanti nello studio: sequestro da 1 milione al veterinario

Torna su
RavennaToday è in caricamento