menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, il bollettino di sabato: oltre 80 nuovi contagiati, altre quattro vittime

In Emilia-Romagna si sono registrati 1.383 casi in più rispetto a venerdì, su un totale di 28.369 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore (a questi si aggiungono anche 283 test sierologici e 13.380 tamponi rapidi

Sono 84, di cui 57 con sintomi, i nuovi contagiati al covid nel Ravennate. Si tratta di 45 maschi e 39 femmine: 81 si trovano in isolamento domiciliare, mentre tre sono stati ricoverati. Nel dettaglio, 51 sono emersi da attività di contact tracing, 24 da tampone per sintomi, 8 da test volontari, uno da tampone per rientro dal Senegal. I tamponi eseguiti sono stati 1.515. Si contano quattro vittime, tutte donne, di 65, 72, 83 e 99 anni. Sono invece 63 le guarigioni. I casi complessivamente diagnosticati da inizio contagio nel ravennate sono 16.970. Questa la distribuzione dei nuovi contagiati: 1 fuori provincia, 4 Bagnacavallo, 2 Bagnara, 5 Cervia, 1 Conselice, 11 Faenza, 11 Lugo, 8 Massa Lombarda, 33 Ravenna, 3 Riolo Terme e 5 Sant’Agata sul Santerno

In Emilia Romagna

In Emilia-Romagna si sono registrati 1.383 casi in più rispetto a venerdì, su un totale di 28.369 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore (a questi si aggiungono anche 283 test sierologici e 13.380 tamponi rapidi (a questi si aggiungono anche 283 test sierologici e 13.380 tamponi rapidi). La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da venerdì è del 4,9%. Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 585 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 375 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 606 sono stati individuati all’interno di focolai già noti.

L’età media dei nuovi positivi di sabato è 42 anni. Sui 585 asintomatici, 371 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 34 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 23 con gli screening sierologici, 8 tramite i test pre-ricovero. Per 149 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica. La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 344 nuovi casi e Rimini con 191; poi Modena (181), Reggio Emilia (122) e Ferrara (104), a seguire Cesena (86), Ravenna (84), Imola (81). Quindi le province di Piacenza (73), Parma (61) e Forlì (56).

Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 15.016 tamponi molecolari, per un totale di 3.070.594. A questi si aggiungono anche 283 test sierologici e 13.380 tamponi rapidi. Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 1.825 in più rispetto a venerdì e raggiungono quota 173.085. I casi attivi, cioè i malati effettivi, a sabato sono 42.648 (-486 rispetto a venerdì). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 40.509 (-453), il 95% del totale dei casi attivi. Purtroppo, si registrano 44 nuovi decessi, che aggiorna il totale a 9.812.I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 183 (+1 rispetto a venerdì), 1.956 quelli negli altri reparti Covid (-34).

Vaccini

Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid, che in questa prima fase riguarda il personale della sanità e delle Cra, compresi i degenti delle residenze per anziani, per poi proseguire con gli ultraottantenni assistiti a domicilio: il conteggio progressivo delle somministrazioni effettuate si può seguire in tempo reale sul portale della Regione Emilia-Romagna dedicato all’argomento https://salute.regione.emilia-romagna.it/vaccino-anti-covid. Con la nuova versione aggiornata è possibile sapere anche quante sono le seconde dosi somministrate. Alle 14 sono state somministrate complessivamente 251.251 dosi, di cui 3.450 sabato; sul totale, 112.195 sono seconde dosi, e cioè le persone che hanno completato il ciclo vaccinale. Si ricorda che, alla luce delle nuove forniture di dosi di Moderna e Pfizer-Biontech previste in Emilia-Romagna per questa settimana, anche per i prossimi giorni proseguiranno in via prioritaria i richiami, con la somministrazione della seconda dose a chi ha ricevuto la prima, e ai degenti delle Cra.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento