Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Castel Bolognese

"Regolamento di conti" per una ragazza: dimesso il 17enne sfregiato al volto con il cutter

Il giovane, che in passato era già stato sotto i riflettori dei Carabinieri di Faenza sempre per comportamenti contrari alla legge riconducibili ad episodi di bullismo, nelle prossime ore sarà portato davanti al gip

E' stato dimesso con una prognosi di venti giorni il 17enne che lunedì pomeriggio ha rimediato uno sfregio al volto per mano di un 19enne che gli aveva dato appuntamento davanti la piscina comunale di Castel Bolognese per un chiarimento che poi è degenerato nel peggiore dei modi in un vero e proprio “regolamento di conti” originato da piccole scaramucce giovanili e qualche insulto di troppo per questioni “amorose”.

Sono stati necessari dodici punti di sutura per chiudere la profonda ferita che ha interessato lo zigomo e la guancia sinistra del 17enne, che durante le fasi concitate dell’aggressione, nel tentativo di schivare i colpi di cutter inferti dal 19enne, si era ferito anche ad un braccio procurandosi un taglio curato con altri sei punti di sutura. nei prossimi giorni il giovane sarà sottoposta ad ulteriori visite specialistiche.

Nel frattempo il 19enne autore dell’aggressione, arrestato con l’accusa di “lesioni personali aggravate a danno di minore” e “porto illegale di arma da taglio” si trova ancora agli arresti domiciliari così come disposto dal pubblico ministero Stefano Stargiotti, che è titolare del fascicolo d’indagine. Il giovane, che in passato era già stato sotto i riflettori dei Carabinieri di Faenza sempre per comportamenti contrari alla legge riconducibili ad episodi di bullismo, nelle prossime ore sarà portato davanti al gip accompagnato dal suo difensore, per la convalida dell’arresto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Regolamento di conti" per una ragazza: dimesso il 17enne sfregiato al volto con il cutter

RavennaToday è in caricamento