rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca Faenza / Via dé Crescenzi

La lite degenera in tentato omicidio: colpito all'addome da una sforbiciata, rischia la morte

Sul posto si sono precipitati i soccorsi del 118 con ambulanza e auto medica, che hanno trasportato il ferito in condizioni gravissime all'ospedale Bufalini di Cesena

Ha afferrato le forbici e le ha infilate nel petto del 'rivale'. Attimi di terrore nel primo pomeriggio di mercoledì a Faenza, in una ditta di via dè Crescenzi. Qui, intorno alle 13.30, due uomini di nazionalità cinese hanno improvvisamente iniziato a litigare per futili motivi. A un certo punto uno dei due, un 66enne, ha afferrato un paio di forbici e le ha infilate con violenza nell'addome dell'altro, un 43enne, caduto a terra con una profonda ferita sotto lo sguardo attonito degli altri colleghi.

Sul posto si sono precipitati i soccorsi del 118 con ambulanza e auto medica, che hanno trasportato il ferito in condizioni gravissime all'ospedale Bufalini di Cesena, dove il 43enne si trova in pericolo di vita. L'aggressore è stato portato in commissariato e fermato con l'accusa di tentato omicidio. Sul posto la Polizia di Faenza supportata dalla squadra mobile della Questura di Ravenna.

Immagine di repertorio

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La lite degenera in tentato omicidio: colpito all'addome da una sforbiciata, rischia la morte

RavennaToday è in caricamento