Cronaca

Ai domiciliari nella comunità terapeutica, istiga gli altri ospiti alla ribellione

Condannato in via definitiva per violenza sessuale continuata, per l'uomo si sono aperte le porte del carcere

Condannato in via definitiva per violenza sessuale continuata, un 42enne foggiano era stato accolto presso la Comunità Terapeutica Nuovo Villaggio del Fanciullo di Ravenna per scontare la pena ai domiciliari vista la sua disponibilità a intraprendere un progetto terapeutico di recupero. Nonostante questo, però, l'uomo non si sarebbe mai integrato nella struttura tanto da continuare a tenere atteggiamento polemico e oppositivo nei confronti degli operatori e, da ultimo, avrebbe anche istigato gli altri ospiti alla ribellione. Un comportamento che, segnalato al Tribunale di Sorveglianza, ha fatto scattare la revoca del beneficio. Nella mattinata di venerdì, quindi, il 42enne è stato prelevato dal personale della squadra Mobile che lo ha trasferito nel carcere dove dovrà finire di scontare la pena.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ai domiciliari nella comunità terapeutica, istiga gli altri ospiti alla ribellione

RavennaToday è in caricamento