rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca

Ai domiciliari per motivi di droga: ora per lui si aprono le porte del carcere

Il provvedimento discende dalla condotta antigiuridica tenuta dall’uomo mentre si trovava agli arresti domiciliari, prontamente segnalata dal personale operante

I militari della stazione di via Alberoni hanno arrestato un tunisino, in Italia senza fissa dimora, in esecuzione di un provvedimento di martedì del Tribunale di Ravenna, che ha disposto la sostituzione della misura cautelare degli arresti domiciliari con quella della custodia in carcere, per reati inerenti agli stupefacent. Il provvedimento discende dalla condotta antigiuridica tenuta dall’uomo mentre si trovava agli arresti domiciliari, prontamente segnalata dal personale operante.

Le notizie di oggi

Ladri al teatro Rasi: rubato da una cassaforte anche un prezioso film
Con la tattica della 'finta bomba' rapina banca e supermarket: arrestato presunto colpevole
Insultano il sindaco su Facebook: gli 'haters' si scusano facendo volontariato
Ubriachi in stazione, abusivi e molestatori: emessi i primi sei Daspo urbani. "Presto il provvedimento verrà esteso"
Eventi a rischio per le norme 'anti-terrorismo': "La sicurezza non può essere un limite"
Occhio alla multa: attiva la zona a traffico limitato estiva

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ai domiciliari per motivi di droga: ora per lui si aprono le porte del carcere

RavennaToday è in caricamento