rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca

Al porto di Ravenna sorgerà un 'Polo della nautica': darà lavoro a 400 persone

Tra le altre attività, costruiti scafi di medie e grandi dimensioni, così da evitare i complicati trasporti su gomma e limitare le emissioni di anidride carbonica nell'aria

Prosegue l'operazione che porterà alla creazione di un polo della nautica nel porto di Ravenna. Dove verranno, tra le altre attività, costruiti scafi di medie e grandi dimensioni, così da evitare i complicati trasporti su gomma e limitare le emissioni di anidride carbonica nell'aria. Sul progetto martedì pomeriggio ha aggiornato in consiglio comunale l'assessore competente Annagiulia Randi, rispondendo a una interrogazione del consigliere del Partito democratico Gianmarco Buzzi.

Il 21 febbraio scorso, ricorda, è stato sottoscritto il patto tra Sapir e la società Polo nautico di Ravenna per la cessione del diritto di superficie di un'area di circa 28.000 metri quadrati in penisola Trattaroli, dove sorgerà il polo. Della società, chiosa Randi, fanno parte "brand primari" del settore quali JJL Catamerans e Corset and co. "L'operazione - continua - procede regolarmente e sta creando interesse in altri soggetti del settore nautico", e ci saranno "interessanti" ricadute occupazionali, con 400 nuovi posti di lavoro, una academy di formazione e l'attività di ricerca e innovazione sull'energia. Dunque, conclude l'assessore, da un lato "maggiore attrattività per il Candiano", dall'altro si amplia "l'offerta formativa adattandola alla vocazione portuale". (Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al porto di Ravenna sorgerà un 'Polo della nautica': darà lavoro a 400 persone

RavennaToday è in caricamento