menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Al via i lavori di adeguamento nelle scuole di Conselice e Lavezzola

Dopo la fine del lockdown, è ripreso a ritmo serrato anche il piano degli interventi pubblici messo in atto dal Comune di Conselice

Dopo la fine del lockdown, è ripreso a ritmo serrato anche il piano degli interventi pubblici messo in atto dal Comune di Conselice. Nel corso del 2020, diverse di queste iniziative riguardano l’edilizia scolastica: in particolare, in questi giorni si stanno per avviare due importanti interventi, uno a Conselice e l’altro a Lavezzola.

Nel capoluogo, i lavori – che partono lunedì - riguardano la scuola secondaria di primo grado “Foresti” di Conselice in via di Vittorio. Questo complesso sarà interessato da interventi di miglioramento sismico e di adeguamento per la prevenzione incendi (quest’ultimo, in particolare, ha l’obiettivo di aggiornare e rinnovare i sistemi di prevenzione incendi alla luce della normativa e delle attuali tecnologie). L’importo complessivo è di quasi 730mila euro, di cui 361mila grazie a finanziamenti del Miur e i restanti con risorse proprie.

A Lavezzola, invece, i lavori riguardano la scuola primaria Dante Alighieri e partiranno nei prossimi giorni. Anche in questo caso, si tratta di due tipologie di interventi: da un lato l’adeguamento prevenzione incendi, dall’altro il miglioramento sismico (mediante inserimento di catene metalliche all’interno del fabbricato, placcaggio delle murature, rifacimento della pensilina di ingresso). L’importo complessivo è di 230mila euro, di cui 50mila finanziati dal Miur e 100mila da mutui Bei.

“Prosegue con questi importanti interventi il piano degli investimenti già annunciato nel momento dell’insediamento della Giunta - sottolinea il sindaco Paola Pula - Uno dei nostri obiettivi, fin dal mandato precedente, è sempre stato quello di mettere in sicurezza i nostri impianti scolastici: una necessità ancor più stringente in vista della prossima stagione scolastica, che a causa del Coronavirus potrà essere interessata da norme ancor più stringenti per quanto riguarda la presenza fisica in aula. Garantire ai dirigenti scolastici edifici strutturalmente sicuri è certamente un aiuto importante per dar loro modo di applicare le normative che arriveranno dal Ministero”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Occhi al cielo per ammirare la Superluna "rosa" di aprile

Cronaca

A Lido di Dante spuntano i nuovi "murales" dedicati al Sommo Poeta

Sicurezza

Una casa pulita in maniera green con il vapore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento