menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Al via i lavori per potenziare l’impianto idrovoro Madonna del Pino

Un impianto tecnologico idraulico, realizzato nel 1921 e continuamente implementato, fondamentale per lo scolo delle acque meteoriche di gran parte del territorio cervese

Il Consorzio di Bonifica della Romagna sta per iniziare i lavori per potenziare l’impianto idrovoro Madonna del Pino, un impianto tecnologico idraulico fondamentale per lo scolo delle acque meteoriche di gran parte del territorio cervese. Gran parte del territorio si trova a quote più basse del livello del mare e quindi il recapito a mare delle piogge che cadono su campi, strade, edifici è reso possibile solo dall’azione continua degli impianti di sollevamento delle acque del Consorzio (gli “impianti idrovori”) che raccolgono l’acqua proveniente da canali, fossi e reti di scolo delle acque meteoriche in grandi vasche, per poi sollevarle con grandi pompe e farle defluire verso mare. Uno dei principali impianti del territorio cervese è l’idrovoro “Madonna del Pino”, costruito cento anni fa, nel 1921, e che negli anni è stato continuamente ampliato, ammodernato, potenziato per migliorare il deflusso a mare delle acque meteoriche che cadono in un comprensorio di 16 kmq di aree agricole e urbane.

L’intervento finanziato dal Consorzio, che inizierà entro l’estate, consiste nel potenziamento dell’impianto mediante la realizzazione di una nuova vasca per l’alloggiamento di pompe di piccole dimensioni ad elevata profondità. L’area è caratterizzata da terreni “bassi”, situazione che tende a peggiorare a causa del noto fenomeno della subsidenza; è questo il motivo per cui è necessario realizzare una vasca più profonda rispetto a quelle attuali per garantire il corretto scolo delle acque e il mantenimento del cosiddetto “franco di coltivazione” (la porzione di suolo al di sopra della falda deve essere abbastanza spesso per poter permetter l’arabilità dei terreni agricoli) anche per le zone più basse. Col nuovo impianto verrà anticipato il pompaggio delle acque rispetto alla situazione attuale, soprattutto in periodo estivo, per evitare ristagni e per il controllo della falda nell’area agricola servita.  L’investimento del Consorzio di bonifica per il potenziamento dell’impianto idrovoro Madonna del Pino, gioiello della bonifica antica e moderna, è pari a 400.000 euro. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Come dare nuova vita al giardino con il Bonus Verde 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento