menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Al via la collaborazione tra la cooperativa e il polo tecnico professionale

La cooperativa lughese che produce cavi in rame e in alluminio ha infatti partecipato, martedì mattina, a un incontro con i ragazzi per parlare del progetto

Una mattinata tra gli studenti del Polo Tecnico Professionale di Lugo per Icel Scpa. La cooperativa lughese che produce cavi in rame e in alluminio ha infatti partecipato, martedì mattina, a un incontro con i ragazzi per parlare del progetto, nell’ambito dei Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento (ex alternanza scuola-lavoro), che da gennaio porterà alcuni studenti dell’istituto lughese a fare un’esperienza in Icel, misurandosi così con una realtà produttiva locale e imparando le tecniche “sul campo”.

“Abbiamo fortemente voluto questo rapporto con il Polo Tecnico Professionale di Lugo perché crediamo che sia necessario per un’azienda investire sui giovani, che rappresentano il nostro futuro – commenta il presidente di Icel Scpa Andrea Babini -. Per il nostro lavoro abbiamo bisogno di personale formato e la scuola è un partner fondamentale per la formazione dei giovani del territorio”.

Nel corso dell’incontro il direttore impianti Andrea Crepaldi, il direttore Ricerca&Sviluppo Mirco Lacchini e il direttore Produzione Massimo Zacchi hanno illustrato a quattro classi dell’Istituto tecnico industriale e due classi di ragioneria la storia e le attività di Icel, distribuite tra i diversi stabilimenti di Lugo, Zingonia (Bg), Alfianello (Bs) e Salerno. I ragazzi delle classi quarte e quinte nei prossimi mesi entreranno così in contatto diretto con un’azienda del territorio, avendo la possibilità di proseguire la loro esperienza in Icel una volta terminata la maturità. La cooperativa ricerca infatti una figura per il settore R&S/Laboratorio Controllo Qualità, una figura che raccolga e analizzi i dati per il controllo del processo produttivo, una per seguire il nuovo sistema informativo e un tecnico di manutenzione per conoscere in tempo reale lo stato degli impianti produttivi e dei beni fisici e per gestire in modo ottimale i servizi di manutenzione attraverso una “connessione digitale integrata”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento