menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Al via la manutenzione straordinaria delle vie Trova e Viazza

Le due strade sono state utilizzate per circa 10 mesi come viabilità alternativa in seguito alla chiusura della Ravegnana

È stato approvato dalla giunta il progetto definitivo-esecutivo riguardante l’intervento di manutenzione straordinaria per la messa in sicurezza delle vie Trova e Viazza, utilizzate per circa 10 mesi come viabilità alternativa in seguito alla chiusura della Ravegnana. I lavori, per un importo di 1 milione e 300mila euro, si sono resi necessari per il verificarsi del notevole peggioramento dello stato della pavimentazione a causa del consistente aumento del traffico, anche di natura pesante, che in quelle strade era stato deviato per consentire i lavori di messa in sicurezza della porzione di Ravegnana a seguito del crollo parziale della chiusa di San Bartolo. L’intervento è stato già affidato all’interno dell’Accordo quadro.

Via Trova

Ha una lunghezza totale di 3 chilometri e 700 metri e collega le strade provinciali via Gambellara e via Cella. Allo stato attuale, nonostante i continui interventi attraverso riprese con asfalto a freddo effettuati dall'Amministrazione, la strada presenta un fondo ammalorato in più punti, pur senza particolari avvallamenti e cedimenti strutturali che confermano un buono stato di conservazione della fondazione. Il progetto prevede il rifacimento del manto stradale e la sistemazione delle banchine dissestate mediante la fresatura della pavimentazione esistente, con la successiva posa in opera del nuovo asfalto per riportare la sede stradale in sagoma.

Via Viazza

Il tratto di strada oggetto dell’intervento ha una lunghezza totale di 3 chilometri e 400 metri e collega la via Cella fino a via Chiesa. La strada in questione è stata nel tempo più volte manutentata e riasfaltata, ma i cedimenti e le crepe dopo poco tempo si sono ripresentate. Il progetto prevede la tipologia d’intervento suddiviso in due tratti: nel primo, da via Cella per metri 2.350, è prevista la fresatura completa della pavimentazione esistente, seguita dalla realizzazione di sottofondo stradale, infine la nuova pavimentazione stradale; nel secondo tratto di metri 1.050 fino a via Chiesa, è prevista la ripavimentazione della carreggiata stradale e interventi di consolidamento arginale del canale Consorziale Fosso Ghiaia e dello scolo Consorziale Viazza di Saiano Inferiore che lo costeggiano per una lunghezza di circa 70 metri. Il rifacimento della segnaletica orizzontale, la posa in opera di delineatori di margine stradale e la sostituzione della segnaletica verticale ammalorata completeranno l’intervento.

"Era il 18 giugno 2019 quando il consiglio comunale di Ravenna approvava la mozione presentata da noi della Pigna - spiega la capogruppo Veronica Verlicchi - con la quale chiedevamo al sindaco di “adottare, nel più breve tempo possibile e senza compromettere la viabilità di collegamento tra Ravenna e Forlì, i provvedimenti amministrativi necessari per la sistemazione urgente di via Trova, Viazza e Rustica, attraverso il ripristino del manto stradale, di un’adeguata segnaletica orizzontale e verticale e di valutare la fattibilità di interventi per migliorare l’illuminazione pubblica”. Tale proposta era anche supportata da numerose firme raccolte tra i cittadini nei mesi antecedenti, a seguito delle tante segnalazioni provenienti dai residenti di Gambellara, San Pietro in Vincoli e Ville Unite, con le quali evidenziavano le precarie condizioni del manto stradale delle vie Trova, Viazza e Rustica. Strade diventate ormai impercorribili e pericolose. La giunta comunale ha approvato il progetto esecutivo per la sistemazione delle vie Viazza e Trova. E’ una vittoria importante, considerando che da decenni i sindaci Pd promettevano, puntualmente, senza mantenere. Spiace però constatare e rilevare che con il provvedimento della giunta comunale il sindaco de Pascale adempia solo a una parte della mozione. Viene lasciata, infatti, inspiegabilmente esclusa la via Rustica, mentre non si fa alcun accenno allo studio di fattibilità per dell’installazione dell’illuminazione pubblica nelle tre vie. E’ un impegno al 50% quello assunto da de Pascale, del quale non ci si può certo accontentare".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Una casa di tendenza con i colori pantone del 2021

Attualità

Russi, partono i corsi di lingua del Comitato di Gemellaggio

Fitness

Gli esercizi da fare a casa per rassodare il seno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento