rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Cronaca

Alcol a minori e frequentazioni 'discutibili', chiusi due locali

Nelle serate del 6, 11, 14 e 15 settembre scorsi sono stati predisposti attenti e particolari controlli in 15 esercizi pubblici del territorio ravennate. Decine di contravvenzioni

Nelle serate del 6, 11, 14 e 15 settembre scorsi sono stati predisposti attenti e particolari controlli in 15 esercizi pubblici del territorio ravennate operati da personale della Polizia di Stato Polizia Amministrativa, Squadra Mobile e agenti dell’Ufficio Commerciale Tutela del Consumatore della Polizia Municipale di Ravenna. Nel corso degli stessi sono stati identificati circa 80 avventori, tra i quali circa 40 cittadini stranieri, alcuni colpiti da misure di prevenzione (sorveglianza speciale, rimpatrio con Foglio di via obbligatorio) e con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio, stupefacenti, rissa e lesioni. E' stato inoltre identificato un cittadino albanese che veniva denunciato per aver fatto ingresso ed essersi trattenuto sul Territorio dello Stato in violazione della normativa vigente.

FUMO E AZZARDO - Sono state elevate 4 contravvenzioni amministrative a carico di alcuni gestori di esercizi pubblici concernenti la conduzione dell’attività (omessa esposizione degli orari di apertura e chiusura del locale, dell’ autorizzazione di somministrazione di alimenti e bevande, e l’affissione del cartello “Divieto di fumo”). Controllati circa 30 apparecchi di gioco al fine di contrastare il gioco d’azzardo ed è stata verificata la somministrazione di bevande alcoliche a minori degli anni 16. I servizi, che proseguiranno anche nelle prossime settimane, vanno ad aggiungersi a quelli effettuati durante la stagione estiva in Marina di Ravenna e che hanno consentito di controllare 30 stabilimenti balneari e 10 bar.

DENUNCE E SEGNALAZIONI - Sono stati identificati circa 400 avventori, segnalate circa 40 persone alla locale Prefettura per uso di sostanze stupefacenti; denunciati due gestori di stabilimenti balneari rispettivamente per la violazione di cui agli artt. 681 c.p., in relazione all’art.80 del TULPS, per aver consentito l’effettuazione di trattenimenti danzanti senza aver osservato le prescrizioni a tutela dell’incolumità pubblica e per gli artt. 703 c.p.  in relazione al 57 tulps per aver effettuato uno spettacolo pirotecnico senza la prevista licenza di P.S; deferiti due dipendenti di uno stabilimento balneare per aver somministrato bevande alcoliche a tre minori di anni 16, denunciata una persona per aver effettuato vigilanza priva del titolo di P.S. ed elevate a carico di addetti al controllo quattro sanzioni amministrative per la violazione dell’art.3 commi 7,8,9 della L. 15/07/2009 nr..94, in relazione all’art. 13 della medesima legge, in quanto svolgevano compiti di controllo senza essere iscritti nel registro del Prefetto di Ravenna.

CHIUSI DUE LOCALI - E’ stata inoltre disposta la chiusura su disposizione del Questore di Ravenna di due esercizi pubblici siti nella Provincia rispettivamente per gg. 7 e gg. 3 ai sensi dell’art. 100 tulps, a difesa di preminenti interessi collettivi quali l’ordine e la sicurezza Pubblica . Uno dei due locali somministrava bevande alcoliche a minori  ed era ritrovo e luogo di frequentazione di persone pericolose e pregiudicate, anche per reati gravi.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alcol a minori e frequentazioni 'discutibili', chiusi due locali

RavennaToday è in caricamento