rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca Faenza

All’Oriani trionfa la ‘camera ideale’, premiata l'originalità dei giovani vincitori

Alla nona edizione, l’indirizzo Geometri premia gli studenti migliori distintisi per originalità, qualità creative, progettualità e competenze grafiche

Fantasia e realtà per avere un ambiente dinamico, bizzarro, flessibile, fashion ma allo stesso tempo pratico dove vivere, magari dopo aver vinto alla lotteria. È stato questo il motivo ispiratore della nona edizione del concorso ‘La mia camera ideale’, indetto dall’indirizzo Costruzioni Ambiente e Territorio (CAT) dell’IT Oriani di Faenza, con il patrocinio del Collegio provinciale dei Geometri e dei Geometri Laureati, rappresentato dalla Geometra Bruna Camurani, e con Giacomo Severi de La Bcc, responsabile area territoriale di Faenza. 

Nella mattinata di sabato 29 gennaio, nell’aula magna dell’Oriani si è tenuta la cerimonia di premiazione voluta e inaugurata dal Dirigente scolastico Fabio Gramellini, insieme ai giovanissimi vincitori e ad alcune classi del biennio tecnologico, che hanno vissuto con emozione l’ufficialità della consegna dei premi.

La matinée è stata condotta dal professor Alessio Valdegrani, che ha illustrato ai partecipanti le decisioni della giuria, assegnando a giudizio insindacabile, per le mani del preside dell’Oriani e della Geometra Bruna Camurani, il primo premio allo studente Morgan Donagrandi (I.C. “Corso Matteotti” di Alfonsine), con un buono di 450 euro; il secondo premio è stato assegnato alla studentessa Giorgia Secci (I.C. “Foresti” di  Conselice), con un buono di 300 euro; al terzo vincitore, Samuele Salucci (I.C. “Corso Matteotti” di Alfonsine), vanno infine 150 euro. Tutti e tre i buoni, da utilizzarsi per l’acquisto nei negozi Mediaworld, sono stati offerti dal Collegio Geometri di Ravenna, che sostiene anche una copertura del costo dell’iscrizione all’indirizzo CAT, oltre ai premi aggiuntivi che destina ai meritevoli per essersi piazzati in buona posizione nella graduatoria. 

Questa edizione si è contraddistinta ancora una volta per l’originalità degli elaborati, circostanza che per il comitato organizzatore è parsa motivo di ammirazione, anche in relazione al delicato momento che sta vivendo la Scuola italiana. La valutazione dei lavori è stata effettuata da un’apposita commissione composta dal dirigente dell’Oriani, da architetti e ingegneri insegnanti di materie professionali nell’Istituto, indirizzo CAT, e dalla Geometra Camurani in qualità di rappresentante del Collegio Geometri.
Originalità e ingegno, creatività, idee progettuali e competenze grafiche sono stati i principi sono stati gli assiomi fondamentali nella realizzazione di questa nona edizione per una giuria attenta e qualificata, che ha riservato ai vincitori numerosi premi, tra carte bancarie BCC prepagate, oltre a gadget per tutti i partecipanti e buoni spesa per acquisti di materiale didattico. 
Un premio speciale, ‘Più e/o Meglio’, viene riservato anche alla classe e all’Istituto scolastico distintisi con i risultati migliori: si tratta della classe 3A del Comprensivo ‘Silvestro Lega’ di Modigliana, alla quale viene riconosciuto un premio per l’acquisto di materiale utile alla didattica; l’altro premio è stato destinato alla Scuola secondaria di primo grado “A. Oriani” di Alfonsine. Entrambi i premi sono offerti dal Collegio Geometri ravennate. Menzione speciale è stata riservata infine per due studentesse, Giorgia Galassi (I.C. ‘Matteotti’ di Alfonsine) e Beatrice Pozzi (I.C. ‘Europa’ di Faenza).

A suggello della cerimonia, sono stati consegnati riconoscimenti ad altri due studenti meritevoli, Enrica Ravaioli e Filippo Montevecchi, con il premio ‘Lia Leonardi Castellari’, proclamati migliori geometri diplomati dell’Oriani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

All’Oriani trionfa la ‘camera ideale’, premiata l'originalità dei giovani vincitori

RavennaToday è in caricamento