menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alla guida con tassi alcolemici da "record": saltano tante patenti

I Carabinieri di Faenza sottolineano che mettersi alla guida dopo aver bevuto alcolici o sotto l'effetto di stupefacenti, oltre a essere un reato, è pericoloso per se stessi e per gli altri

Controlli sulla strada da parte dei Carabinieri del Radiomobile di Faenza. In tema di sicurezza stradale le pattuglie dell’Arma, oltre a monitorare il rispetto delle velocità mantenute dagli automobilisti in particolari zone del faentino, si sono concentrate sui controlli dello stato psicofisico di chi si mette al volante.

Nell'ambito di questa attività, nell’ultimo fine settimana tre automobilisti sono stati denunciati per guida in stato di ebbrezza. Nel primo caso si tratta di un 38enne al volante di una Renault Clio, fermato in via Emilia Ponente. L'uomo, sottoposto all'alcol test, ha fatto segnare un tasso di 1,09 grammi per litro, motivo per il quale gli è stata ritirata la patente di guida. Stessa sorte è toccata a un 28enne alla guida di una Mitsubishi Lancer che, fermato in viale delle Ceramiche, ha fatto registrare un tasso di 0,88 grammi per litro. È andata male anche a un 42enne che, controllato in via Castello al volante di una Volkswagen Golf, aveva un tasso alcolico oltre tre volte il limite consentito, cosa che gli è costata la sanzione amministrativa e il ritiro della patente, mentre il sequestro dell'auto non è stato possibile in quanto l’auto non era di sua proprietà.

I Carabinieri di Faenza sottolineano che mettersi alla guida dopo aver bevuto alcolici o sotto l'effetto di stupefacenti, oltre a essere un reato, è pericoloso per se stessi e per gli altri. Per questo i controlli sulle strade continueranno in maniera assidua.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento