rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Cronaca

I pini della materna 'Garibaldi' infestati dalla pericolosa "processionaria"

Il capogruppo in consiglio comunale di Lista per Ravenna, Alvaro Ancisi, ha segnalato che nella scuola materna Garibaldi, in viale Santi Baldini, a Ravenna, "sono presenti due pini infestati dalla Processionaria, che generano una situazione di pericolo"

E' un bruco all'apparenza innocuo, ma il contatto con il suo pelo è estremamente fastidioso e irritante per l'essere umano, mentre i danni per gli animali che, come i cani, nell'erba, finiscono accidentalmente per morderlo, sono ancora peggiori e richiedono un intervento immediato del veterinario. Stiamo parlando della “processionaria”, un bruco chiamato così perché la sua abitudine è muoversi in gruppo, uno dietro l'altro come in una processione. Il periodo più pericoloso è proprio questo, a marzo, quando si completa la trasformazione da uovo a bruco e gli insetti infestano prati e marciapiedi.

Il capogruppo in consiglio comunale di Lista per Ravenna, Alvaro Ancisi, ha segnalato che nella scuola materna Garibaldi, in viale Santi Baldini, a Ravenna, "sono presenti due pini infestati dalla Processionaria, che generano una situazione di pericolo". Illustra l'esponente della lista civica: "Allo stato larvale, infatti, i peli,  a seguito di un contatto o sotto l'azione del vento, si separano dal dorso e si attaccano facilmente, attraverso un minuscolo gancio terminale, alla pelle e alle mucose dell’uomo o di altri animali (specialmente cani), provocando una reazione urticante, anche allergica, dovuta al rilascio di istamina. Nei casi gravi può verificarsi uno shock anafilattico, con rischio mortale".

Continua Ancisi: "Una ventina di giorni fa, un genitore ha segnalato il fatto alle maestre, che a loro volta ne hanno informato il Comune, il quale si è però limitato a recintare il pino che sporge dal parco della scuola sui giardini pubblici. Per l’altro, che si trova all'interno del giardino di pertinenza della scuola, non è stato effettuato alcun intervento, forse a causa della rete di recinzione del giardino della scuola che ostacola  l’accesso dei mezzi. A breve le larve usciranno dai nidi, che si trovano sulla chioma, e scenderanno sull'erba a pochi metri dalla scuola. A detta del servizio fitopatologico della Regione, il problema si dovrebbe risolvere rimuovendo entro pochi giorni i nidi. In caso contrario, dopo che le rughe saranno scese a terra, il pericolo di contagio diventerebbe estremamente attuale. Si chiede pertanto se e come l’amministrazione comunale intende affrontare risolutivamente, nei tempi brevissimi imposti, l’emergenza".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I pini della materna 'Garibaldi' infestati dalla pericolosa "processionaria"

RavennaToday è in caricamento