rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Cronaca Faenza

Allerta gelo, tanti interventi ai contatori: ecco come evitare disagi e spese extra

Nella giornata di mercoledì sono stati circa 1.350, di cui solo 177 nei 16 comuni del circondario imolese e comprensorio faentino, gli interventi degli operatori

Il grande freddo è arrivato con forti gelate, ma grazie a un’intensa campagna informativa sulle misure di prevenzione, le rotture ai contatori dell’acqua non adeguatamente protetti sono state inferiori a quelle dell’anno scorso. A fronte delle oltre 5mila chiamate che nella giornata di mercoledì sono state ricevute dal Call Center Tecnico del Gruppo Hera a seguito della drastica riduzione delle temperature, la campagna di prevenzione ha così contribuito a evitare molte rotture.  Nella giornata di mercoledì sono stati circa 1.350, di cui solo 177 nei 16 comuni del circondario imolese e comprensorio faentino, gli interventi degli operatori.

I consigli per evitare la rottura e risparmiare

Alla luce dei risultati di miglioramento si ribadisce l’importanza di seguire alcuni semplici accorgimenti per proteggere i contatori dal gelo. Prestando attenzione alle indicazioni, si può così ridurre il rischio di rotture, evitando i relativi disagi nella fruizione del servizio e le spese impreviste, poiché ai clienti spetta la corretta custodia di questi apparecchi. Per quanto riguarda i contatori più a rischio, si tratta di quelli collocati all’esterno dei fabbricati, in locali non isolati o in abitazioni utilizzate raramente, come le case al mare o in montagna in cui si trascorrono le vacanze. Se i misuratori si trovano nei bauletti o in nicchie esterne ai fabbricati, in locali non riscaldati o non abitati, e se la temperatura esterna dovesse rimanere per vari giorni sotto zero, è consigliabile lasciare che da un rubinetto esca un filo d’acqua. È sufficiente una modesta quantità, evitando inutili sprechi. I bauletti o le nicchie, compresi gli sportelli, devono essere opportunamente coibentati, ovvero rivestiti di materiale isolante. Si può usare polistirolo o poliuretano espanso, materiali facilmente reperibili presso rivenditori del settore edile. Lo spessore dei pannelli deve essere di almeno due centimetri e mezzo. I rivestimenti devono ovviamente permettere la lettura del quadrante del contatore. Occorre evitare, invece, di rivestire le tubature avvolgendole con lana o stracci. Si tratta di materiali che assorbono l’acqua e, ghiacciandosi, possono aumentare il rischio di guasti. Se i contatori sono in fabbricati disabitati, è bene chiudere il rubinetto che si trova sopra il misuratore e provvedere allo svuotamento dell’impianto. In caso di rotture o danni al contatore, i clienti possono dare immediata comunicazione a Hera, telefonando al numero verde del Pronto Intervento acqua e fognature 800713900 gratuito e attivo 24 ore su 24, tutti i giorni dell’anno.

Servizi ambientali nel Comprensorio faentino

Per quanto riguarda i servizi ambientali di Hera nel Comprensorio faentino, nonostante le condizioni climatiche tutte le stazioni ecologiche giovedì sono rimaste aperte e lo saranno anche venerdì, salvo avverse condizioni di agibilità e di sicurezza delle aree. I servizi di svuotamento dei contenitori stradali dei rifiuti hanno subito qualche rallentamento ma sono avvenuti regolarmente, salvo qualche limitata postazione che sarà recuperata appena le condizioni della viabilità stradale lo renderanno possibile. A Faenza le raccolte domiciliari sono state completate; in tutti e sei i Comuni lo spazzamento meccanizzato è stato sospeso e gli operatori sono stati impegnati a liberare i cassonetti dalla neve o nella raccolta fuori contenitore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allerta gelo, tanti interventi ai contatori: ecco come evitare disagi e spese extra

RavennaToday è in caricamento