rotate-mobile
Cronaca Castel Bolognese

Alluvione, il sindaco di Castel Bolognese: "Il commissario venga di persona, sorvolare in elicottero non basta"

Ospite della trasmissione 'Salotto blu', Della Godenza ha parlato delle urgenze del territorio: "Ci sono servizi pubblici che non possiamo garantire e scuole che non sappiamo come riaprire"

"Il Commissario? Venga di persona, sorvolare in elicottero non basta". Pur propositivo e reattivo, è seriamente preoccupato per il futuro della comunità di Castel Bolognese, di cui è primo cittadino, Luca Della Godenza, analizzando le prospettive del post alluvione. Sull'argomento, il sindaco è stato intervistato da Mario Russomanno per la trasmissione televisiva "Salotto Blu" che andrà in onda venerdì sera alle 23 sul canale 99 del digitale terrestre. 

La nomina del Commissario Figliuolo? "Nutro la massima fiducia in lui, ma la nomina giunge tardiva e non è chiaro, da parte del Governo, di quali poteri disponga e quali risorse siano effettivamente disponibili", afferma Della Godenza. Le cose da fare? "Sono tante e urgentissime, ci sono servizi pubblici che non possiamo garantire e scuole che non sappiamo come riaprire. Servono mezzi adeguati di cui non disponiamo - prosegue il sindaco di Castel Bolognese, secondo cui le procedure sarebbero - da modificare. Dobbiamo assolutamente appaltare lavori pubblici indispensabili, ma non possiamo farlo con le procedure ordinarie. Il Commissario deve venire qui a rendersi conto personalmente di come stiano le cose. Lo accoglieremmo molto volentieri".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alluvione, il sindaco di Castel Bolognese: "Il commissario venga di persona, sorvolare in elicottero non basta"

RavennaToday è in caricamento