rotate-mobile
Cronaca Cervia

A un anno dall'alluvione vivono ancora in un negozio: "Per un bilocale in affitto vogliono 12mila euro in anticipo"

Dopo vari traslochi per Isabella, suo marito, tre figli minori e il loro cane continua l'odissea: lamentano l'impossibilità di trovare affitti lunghi in città

"È passato del tempo ma per noi non è cambiato nulla. Dopo aver perso la casa e dopo tanti traslochi, da dicembre io, i nostri tre figli minori e mio marito dormiamo nel deposito del suo negozio". A parlare è Isabella Adami, di Cervia, che a luglio scorso aveva raccontato la sua storia a RavennaToday. A un anno dall'alluvione il tempo per lei e suo marito Alessandro Leopardi sembra non essere trascorso. Dopo vari spostamenti, si ritrovano di nuovo al punto di partenza: in appoggio nella bottega (per altro in affitto) dove Alessandro svolge la sua attività di artigiano. "E a fine maggio dovremo andare via anche da qui, visto che Alessandro si sposterà in un altro locale".

Le difficoltà che Isabella lamenta sono le stesse di maggio 2023. "A Cervia non riusciamo a trovare un affitto annuale, nonostante lavoriamo entrambi - prosegue - e i costi per gli appartamenti estivi sono davvero inaccessibili. Quando qualcosa si libera, durante l'inverno, viene sempre affittata come soluzione temporanea". L'anno scorso il suo appello venne ascoltato e la famiglia riuscì a trovare una soluzione per qualche mese, nell'attesa che si liberasse qualcosa di più duraturo.

Il magazzino dove si sono appoggiati in questi mesi

La loro casa di Savio di Cervia colpita dalla piena non è recuperabile. "Era una struttura già un po' vecchia - spiega ancora Isabella - che con l'alluvione ha ricevuto danni importanti. Infatti andrà probabilmente abbattuta e rifatta. La cosa che non mi spiego è che vedo interi condomini vuoti e case sfitte, ma anche rivolgendomi in agenzia faccio fatica a trovare qualcosa di concreto. Gli affitti invernali arrivano anche a 1.300-1.400 euro al mese, con la richiesta di tre o quattro mensilità di caparra da dare al momento dell'ingresso in casa. E per un bilocale, tramite agenzia immobiliare, mi è stato chiesto un affitto di mille euro al mese. Peccato che i proprietari volessero il pagamento immediato di tutto l'anno. E come posso anticipare 12 mila euro?".

Isabella e Alessandro stanno anche pensando di richiedere un alloggio popolare, "ma il bando - riprende Isabella - sarà pubblicato a febbraio. E poi non so nemmeno se abbiamo i requisiti per accedere". Nel frattempo la fine di maggio si avvicina e con essa il rischio concreto di rimanere in strada. Un calvario che continua dopo che lo scorso anno hanno già passato alcune notti in macchina. In cinque, insieme al loro cane. 

Isabella e Alessandro in auto nell'estate 2023-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A un anno dall'alluvione vivono ancora in un negozio: "Per un bilocale in affitto vogliono 12mila euro in anticipo"

RavennaToday è in caricamento