rotate-mobile
Giovedì, 29 Settembre 2022
Cronaca

Altan in città per la mostra “Nella contea di Coconino”. Venerdì l’incontro a Palazzo Rasponi dalle Teste

Altan, uno dei grandi maestri del fumetto italiano, venerdì 15 luglio alle 17 sarà a Ravenna per visitare la mostra “Nella contea di Coconino” e incontrare il pubblico e gli appassionati

L’appuntamento è in programma a Palazzo Rasponi dalle Teste, dove è in corso l’esposizione promossa dalla casa editrice Coconino Press – Fandango in compartecipazione con l’assessorato alla Cultura del Comune: oltre alle tavole originali di “Ada nella jungla” dello stesso Altan, sono in mostra fino al 31 luglio opere di altri autori di fumetti di primo piano come il ravennate Davide Reviati, Mara Cerri e Chiara Lagani (con l’adattamento a fumetti de “L’amica geniale” di Elena Ferrante), Vincenzo Filosa, Otto Gabos e ZUZU. In visione anche una serie di cortometraggi realizzati da Mara Cerri e Magda Guidi. Inoltre, chi avrà visitato la mostra, esibendo il biglietto gratuito ricevuto a palazzo Rasponi potrà entrare al Mar – Museo d’arte della città di Ravenna pagando l’ingresso ridotto (3 euro).

“L'esperienza di Coconino Fest - dichiara l’assessore alla Cultura Fabio Sbaraglia - riprende con una graditissima sorpresa. La presenza di Altan qui a Ravenna è una straordinaria esperienza per tornare ad immergerci, accompagnati da un assoluto maestro, nel mondo del fumetto d'autore. Sarà un'opportunità per addentrarci nelle storie e nel linguaggio di uno degli autori più iconici e amati”.

Nell’ambito della mostra, Altan espone una selezione di tavole da Ada nella jungla, rocambolesco romanzo d’avventura a fumetti apparso in origine nel 1978 a puntate su storiche riviste come Linus e Alter e recentemente riproposto in una nuova edizione da Coconino Press. Ada Frowz, bella e spregiudicata eroina britannica che parte per l’Africa alla ricerca di un’eredità e di un lontano cugino, ci introduce in un mondo di spie, fanatici nazisti e intrighi internazionali. Altan fa il verso ai grandi classici letterari e cinematografici dell’Avventura, con un romanzo a fumetti che si diverte a riempire delle sue densissime vignette e a definire di volta in volta “moralistico”, “rassicurante” e “amaro”.

Con la visita di Altan proseguono gli eventi di Coconino Fest, il nuovo festival nato a Ravenna che celebra la “nona arte” del fumetto, mettendolo in relazione con altri linguaggi e forme espressive come la musica, il romanzo, il cinema e il teatro e rivolgendosi a tutte le generazioni, con particolare attenzione per le più giovani. Dopo il successo della tre giorni di incontri e performance che hanno animato la città e la spiaggia di Marina di Ravenna dall’1 al 3 luglio, è ancora visitabile nelle sale di Palazzo Rasponi dalle Teste la mostra “Nella contea di Coconino”, che resterà aperta con ingresso gratuito fino al 31 luglio 2022 con orari 17-22 tutti i giorni tranne il lunedì. Info: IAT Ravenna tel. 0544.35404 - www.turismo.ra.it

Altan

Francesco Tullio Altan è nato a Treviso nel 1942. Nel 1975 si stabilisce prima a Milano e poi ad Aquileia, dove vive tuttora. Sempre nel 1975 realizza per il Corriere dei Piccoli il suo personaggio di maggior successo, La Pimpa, cagnolina a pois entrata nei cuori dei bambini di tutta Italia. Tale è stata la popolarità delle sue storie che Pimpa, dal 1987, conta un omonimo mensile tutto suo, pubblicato anche in Argentina e Turchia, e una serie animata ancora in programmazione sui canali Rai. Altan è celebre anche per i suoi romanzi a fumetti, realizzati a partire dagli anni ’70 per un pubblico più adulto, comparsi per la prima volta a puntate sulla rivista Linus diretta da Oreste del Buono. Dalle parodie di biografie storiche come Colombo e Franz alle ironiche rivisitazioni dell’avventura (Ada nella junglaMacaoSandokan), fino ad amare parabole contemporanee come Friz Melone e Cuori pazzi. Terzo e notissimo aspetto della sua produzione è la satira: le sue vignette sono state pubblicate su PanoramaTangoCuore e Smemoranda, e continua una pluriennale collaborazione con L'Espresso e La Repubblica. 

Coconino Press

Nata a Bologna nel 2000, Coconino Press è la casa editrice che ha fatto conoscere in Italia i capolavori internazionali del romanzo a fumetti o “graphic novel”. E ha contribuito al tempo stesso a scoprire e lanciare diversi autori italiani di talento che oggi sono star internazionali. Il nome della casa editrice deriva dalla contea di Coconino, nello Stato americano dell’Arizona, teatro delle fiabesche e ironiche avventure di “Krazy Kat” di George Herriman, uno dei primi capolavori del fumetto di inizio ’900. Oltre alla qualità delle storie, punto caratterizzante dell’attività editoriale è la cura minuziosa per l’oggetto libro: un’idea che si traduce in un’attenzione particolare alla grafica e alla qualità di stampa, per rispettare e valorizzare al massimo il lavoro dell’autore. Soci titolari della Coconino Press sono oggi Ivan Gardini, Ilaria Bonaccorsi Gardini e Domenico Procacci.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Altan in città per la mostra “Nella contea di Coconino”. Venerdì l’incontro a Palazzo Rasponi dalle Teste

RavennaToday è in caricamento