rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca

Anche a Ravenna le amatriciane di solidarietà per i terremotati

Fino a domenica i ristoratori aderenti in tutta Italia proporranno nel loro menu una amatriciana per la ricostruzione

Anche a Ravenna si è registrata una buona adesione all'iniziativa di solidarietà “Una Amatriciana per Amatrice”, promossa da Confesercenti nazionale e Associazione Città del Vino, che riunisce i 450 comuni a vocazione enogastronomica del nostro Paese, a sostegno delle imprese delle zone colpite dal terremoto del 24 agosto scorso. Iniziativa che si unisce a quelle già realizzate o in itinere nelle località e nei paesi.

Fino a domenica i ristoratori aderenti in tutta Italia proporranno nel loro menu una amatriciana per la ricostruzione. Tutti i clienti che ordineranno il piatto, una vera eccellenza italiana fortemente identitaria dei territori feriti dal sisma, contribuiranno a sostenere la ripartenza delle imprese delle zone colpite: il corrispettivo pagato per l'Amatriciana, infatti, verrà devoluto interamente dai ristoratori in un fondo (IBAN IT 23A 03127 03200 000000015000) finalizzato alla ricostruzione e al sostegno delle attività della ristorazione, del commercio e della ricettività dei comuni su cui si è abbattuto il sisma.

Sia presso gli esercizi della ristorazione tradizionale sia presso altre attività come alcuni stabilimenti balneari si potrà contribuire alla ricostruzione.  A Ravenna aderiscono il Ristorante Pizzeria Naif, il Ristorante Pizzeria Ciabot e Acquamarina Locanda e Ristorante. A Porto Corsini il ristorante solidale, per tutto il mese di Settembre, è il Ristorante Delfino mentre a Marina Romea l'Amatriciana si può degustare sabato a pranzo al Bagno Pineta 26. Infine mercoledì e giovedì la solidarietà si attiva al Ristorante dei Bagni Bologna a Punta Marina Terme. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche a Ravenna le amatriciane di solidarietà per i terremotati

RavennaToday è in caricamento