Cronaca

Ambiente, a Fusignano approvata una mozione sull'emergenza climatica

In tema di mobilità e trasporto pubblico, il Comune si impegna a sviluppare in sinergia con i Comuni dell’Unione un Piano Urbano della Mobilità Sostenibile

Martedì 17 dicembre il consiglio comunale di Fusignano ha votato una mozione sull'emergenza climatica e sull’ambiente, elaborata congiuntamente in Commissione Consigliare, a seguito della proposta presentata dal consigliere del gruppo consigliare Fusignano per la Sinistra.

La mozione impegna il Comune di Fusignano a promuovere politiche e interventi per ridurre le emissioni locali di gas serra, contrastare il dissesto idrogeologico, promuovere un uso consapevole dell’energia, favorire lo sviluppo di fonti rinnovabili, innovare la mobilità verso soluzioni a basso impatto ambientale, promuovere l'agricoltura di qualità, valorizzare il turismo slow e il paesaggio, qualificare il verde urbano, innovare la raccolta e la gestione dei rifiuti secondo i principi dell'economia circolare e aumentare il monitoraggio del territorio. In particolare, per il dissesto idrogeologico si prevede di porre particolare attenzione, anche grazie al tavolo per la sicurezza idraulica, ai lavori di manutenzione periodici sul territorio, sollecitare la Regione Emilia-Romagna alla realizzazione delle casse di espansione del Senio, proseguire di concerto con Hera e il Consorzio di Bonifica nel progressivo efficientamento e messa in sicurezza della rete fognaria e scolante anche mediante la realizzazione di opportuni bacini di laminazione, sviluppare e sperimentare in concerto con l’Unione dei Comuni una sempre più efficace azione di pianificazione e coordinamento della Protezione Civile.

In tema di mobilità e trasporto pubblico, il Comune si impegna a sviluppare in sinergia con i Comuni dell’Unione un Piano Urbano della Mobilità Sostenibile, favorire la mobilità ciclabile attraverso la predisposizione di itinerari ciclabili e istituire la “zona 30” nel centro storico di Fusignano per tutelare le utenze deboli e favorire la costruzione del centro a misura di persona. Per quanto riguarda i rifiuti, l’Amministrazione comunale prevede di continuare il processo di sensibilizzazione di cittadini e imprese attraverso incontri conoscitivi in merito alla raccolta differenziata, al corretto smaltimento dei rifiuti pericolosi e all’uso della stazione ecologica, oltre alla promozione di ulteriori politiche per la riduzione del consumo di plastica.

Le azioni e gli obiettivi proposti saranno sottoposti anche agli altri Comuni dell’Unione della Bassa Romagna per essere poi sviluppati in dettaglio durate l’elaborazione dei piani di settore, come il Piano d’azione per l’energia sostenibile e il clima (Paesc), il Piano urbano per la mobilità sostenibile (Pums), il Piano urbanistico generale (Pug) e in generale nelle azioni ambientali condivise che i Comuni intendono perseguire all’interno dell’obiettivo Bassa Romagna Green. La mozione è stata approvata con i voti del gruppo di maggioranza Insieme per Fusignano e del gruppo la Sinistra per Fusignano. Il gruppo di centro destra Prima Fusignano si è invece espresso contrariamente alla mozione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ambiente, a Fusignano approvata una mozione sull'emergenza climatica

RavennaToday è in caricamento