Amici e parenti si ritrovano alla Rocca per ricordare Nino Carnoli

Si sono ritrovati per cercare di attutire il dolore creato da un'epidemia che non ha soltanto tolto la sua vita, ma ci ha privato dell’abbraccio e del sentimento collettivo del lutto

Sabato ai giardini della Rocca Brancaleone si sono ritrovati gli amici e i parenti di Saturno Nino Carnoli, tre mesi dopo la sua scomparsa. Si sono ritrovati per parlare "con lui" e per cercare di attutire il dolore creato da un'epidemia che non ha soltanto tolto la sua vita, ma ci ha privato dell’abbraccio e del sentimento collettivo del lutto.

Si sono presentate all'appuntamento più generazioni di amici, dalle provenienze più disparate, diversi per età, per lavoro, per ceto, per professione e per convinzione politica, per tentare di rimuovere almeno in parte il trauma di tanto dolore vissuto in solitudine. E un evento che era nato come privato, intimo e familiare si è trasformato in un evento pubblico, testimonianza di quanto Nino sia radicato in questa città, segno indiscutibile della sua straordinaria rete di relazioni umane, politiche e professionali.

Oltre a coloro che lo hanno voluto personalmente ricordare con parole, immagini e musica, la serata ha voluto rilanciare ancora una volta le sue idee, prima fra tutte quella del mosaico e della scuola di mosaico, il suo principale cavallo di battaglia. Oltre a ricordare la poliedricità della sua personalità intellettuale e la generosità della sua figura umana, tutti hanno riconosciuto a Nino il valore delle sue intuizioni visionarie, spesso bollate come utopistiche o nostalgiche, ma tuttora cariche di futuro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I presenti si sono salutati con l’intenzione di rivedersi presto e, come ha detto qualcuno, "Nino continuerà a vivere nella memoria di chi lo ha conosciuto e il modo migliore di ricordarlo è ‘continuare la lotta’. Ringraziamo tutti coloro che hanno permesso l’organizzazione e la realizzazione di questo appuntamento che ha consentito ad ognuno, oltre all’abbraccio collettivo, di condividere il pensiero, i valori e i sogni di Nino".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Michelle Hunziker si rilassa in Romagna nelle acque dell'Adriatico: "Sembra tornato quello di 30 anni fa"

  • Il bagno con gli amici si trasforma in tragedia: perde la vita un 28enne

  • MotoGp, lutto per il team manager Ducati Davide Tardozzi: si è spenta la moglie Sandra

  • A Marina Romea con l'auto sulla spiaggia: scende, raggiunge gli scogli e cade

  • Schianto all'incrocio all'alba: automobilista in gravi condizioni

  • Sbaglia la manovra nello scambio di carreggiata: grave un motociclista

Torna su
RavennaToday è in caricamento