Ancarani (FI): "Il picco d'influenza è terminato: perchè il reparto è ancora 'sotto stress'?"

E’ quanto chiede il capogruppo di Forza Italia Alberto Ancarani in un'interrogazione depositata in consiglio comunale, tornando a puntare il dito contro Ausl Romagna

"Se è terminata l'emergenza influenza, perchè il reparto di medicina generale è tuttora sotto stress e perde sempre più attrattività da parte del personale medico?". E’ quanto chiede il capogruppo di Forza Italia Alberto Ancarani in un'interrogazione depositata in consiglio comunale, tornando a puntare il dito contro Ausl Romagna.

"Il Direttore Generale dell’Ausl Romagna, intervenendo al consiglio comunale richiesto dalle opposizioni nel dicembre 2017, affermò pubblicamente che, in quel periodo, il reparto di medicina generale del Santa Maria delle Croci era sotto stress, con la necessità di effettuare “appoggi” in altri reparti a causa del picco influenzale; tale “appropriazione indebita di posti-letto” andava a scapito delle attività chirurgiche, tanto che l’annullamento di interventi programmati in chirurgia era divenuta una normale prassi in tale fase dell’anno. Il Direttore aggiunse altresì che per risolvere tale problematica era era stato ideato il cosiddetto “reparto Polmone” - ricorda il consigliere d'opposizione - Tali spiegazioni apparvero all’epoca, e appaiono tuttora, comprensibili ma certo non condivisibili, non potendo essere concepibile che un’organizzazione efficiente non sia in grado di prevedere e prevenire meccanismi compensativi relativi ai picchi influenzali evitando i disagi. Tuttavia, superato il periodo del picco influenzale, risulta che il reparto di medicina generale utilizzi letti di appoggio in altri reparti fino a circa 30 posti letto, con ciò sottraendo posti ai reparti coinvolti e continuando dunque a creare inefficienze e disagi. Se fossero confermate le ipotesi di fare diventare il più grande reparto di medicina dell’intera area vasta un polo ad autonoma gestione “universitaria”, inoltre, si avrebbero conseguenze peggiorative sull’operatività generale del reparto. Chiediamo dunque al sindaco perché, pur essendo terminato il picco influenzale, l’emergenza al reparto di medicina generale non sia ancora stata risolta; cme sia spiegabile che il più grande reparto di medicina generale dell’azienda non sia attrattivo per i professionisti medici e come si intenda risolvere questa imminente criticità; se ritiene di dover approfondire le voci circolanti con insistenza sulla cessione universitaria del reparto di degenza; quali iniziative intenda intraprendere per diminuire in modo stabile, oltrechè efficace, i disagi e le criticità in quel reparto, anche in vista del picco influenzale che, invariabilmente e regolarmente, si verificherà nel prossimo inverno".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento schianto frontale, grave una donna incinta: trasportata al "Bufalini" in condizioni critiche

  • Via vai sospetto dal gommista: "pneumatici" stupefacenti, la droga era destinata a Forlì

  • Violento scontro nel pomeriggio tra due auto: diversi feriti, ma per fortuna non sono gravi

  • Travolto da un'auto mentre va a scuola in bici: 13enne in ospedale

  • Una giovane vita spezzata troppo presto: tanta commozione ai funerali di Lorenzo Forte

  • Cade mentre lavora al porto e si frattura il cranio: operaio in ospedale

Torna su
RavennaToday è in caricamento