Anche Fusignano è 'Slot Free': i bar dicono stop al gioco d'azzardo

Ogni giorno aumentano le consegne effettuate agli esercenti virtuosi che hanno deciso di rimuovere macchine come slot machine e terminali di videolottery

Continua la consegna dei marchi “Slot free-ER” agli esercenti dei Comuni della Bassa Romagna che hanno aderito alla campagna 'Stop slot', promossa dall’Unione dei Comuni della Bassa Romagna con il contributo della Regione Emilia-Romagna. Per incentivare la dismissione delle slot machine, l’Unione dei Comuni della Bassa Romagna ha avviato la campagna Stop slot destinata a tutti gli esercenti della Bassa Romagna che hanno macchine per il gioco nei loro locali, prevedendo una serie di contributi per tutti gli esercenti che decideranno di aderire.

Le informazioni e i materiali inerenti al bando dell’Unione sono stati consegnati personalmente a circa 140 attività e i primi risultati non si sono fatti attendere. Ogni giorno aumentano le consegne effettuate agli esercenti virtuosi che hanno deciso di rimuovere macchine come slot machine e terminali di videolottery e ottenere così la vetrofania 'Slot free ER' da esporre nel proprio negozio per rendere riconoscibile l’azione di sostegno pubblico e attestare l’assenza di apparecchi dedicati al gioco d’azzardo. Nei giorni scorsi l’amministrazione comunale di Fusignano ha effettuato le consegne agli esercenti del territorio. A ricevere le vetrofanie sono stati il Bar Caio di Tarroni Valeria, il Buddha Bar di Babini Monica, il Circolo Brainstorm e il Bar Repubblica a Fusignano e l’Andirvieni Lounge & Coffee a San Savino.

Slot free ER è un progetto della Regione Emilia-Romagna finalizzato al contrasto del gioco d’azzardo negli esercizi pubblici (ad esempio bar, pub e circoli) e alla rimozione degli apparecchi da gioco. L’Unione dei Comuni della Bassa Romagna ha aderito al progetto sin dal suo avvio, rinforzando l’attività con la Campagna Stop Slot a cui seguirà nei prossimi mesi una campagna sociale contro la ludopatia, problema sempre più diffuso, soprattutto tra i più giovani. L’obiettivo è quello di porre un freno ad una sempre più dilagante ludopatia e ridurre l’impatto e le ricadute sulla collettività in termini di costi, sicurezza e legalità. Tutte le informazioni su come aderire a Stop slot e ottenere i contributi sono disponibili sul sito dell’Unione dei Comuni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A Faenza

Sabato il marchio Slot FreER è stato consegnato anche al Nuovo bar del Rione Giallo a Faenza. Aldo e Felice, i due gestori, si impegnano quotidianamente a valorizzare questo luogo simbolo della vita della comunità, aperto a tutta la cittadinanza e non solo ai soci del Rione, promuovendo uno spazio di incontro e convivialità. Sabato, infatti, nello stesso bar si è conclusa la campagna contro il gioco d’azzardo patologico “URF vs Slot – Quando si gioca da sole/i...” dell’Unione della Romagna Faentina, coordinata dalla cooperativa sociale Villaggio Globale. Il Rione, già colorato di giallo e in festa per la tradizionale cerimonia della Donazione dei Ceri, è stato coinvolto in un pomeriggio di giochi e animazioni, a cura di Area Games e di Sabina Morgagni, con l’improvvisazione teatrale di Pierpaolo Zoffoli che ha rallegrato l’aperitivo. L’evento è stato organizzato in collaborazione con Slot Mob Faenza, Croce Rossa e la Consulta del volontariato di Faenza. Il tavolo si attiverà nei prossimi mesi per cercare nuovi locali interessati ad aderire al marchio e realizzare eventi per sensibilizzare la cittadinanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con la moto: il guard rail gli amputa entrambe le gambe

  • Coronavirus, i divieti che restano in vigore anche dopo il 3 giugno

  • Scoppia un incendio nell'allevamento: tanti uccelli morti tra le fiamme

  • Perde il controllo dell'auto e si schianta contro un muretto: grave incidente sulla Brisighellese

  • Fase due, Bonaccini: "Prudenza o tra qualche settimana dovremo richiudere"

  • Negozi di bici presi d'assalto grazie al bonus: ma i cittadini si fidano poco del rimborso

Torna su
RavennaToday è in caricamento