menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Anche la ravennate Eleonora Mazzotti tra gli artisti di "C’è musica in casa"

Sui social oltre 100 musicisti si esibiscono in concerto per Emergency. In live "da casa" anche Federica Laura Costa ed Evdoxia Karakatsi

Cantanti e musicisti di Ravenna in concerto per Emergency: dal rock all’indie, dalle cover band a cantautori emergenti, voci note e meno note apriranno le loro case per tre giorni di musica in favore delle attività che l’Ong sta portando avanti in risposta all’emergenza Coronavirus. Dal 28 al 30 aprile sono tantissimi gli appuntamenti organizzati dal gruppo volontari ravennate con C’è musica in casa per Emergency che mette insieme l’amore per la musica e quello per le giuste cause. 

Durante la rassegna, artisti e spettatori potranno partecipare a veri e propri concerti live e rigorosamente da casa propria, attraverso i propri computer, cellulari o tablet. Il link a tutti gli eventi è https://eventi.emergency.it/musica-a-casa/
Tra gli artisti Federica Laura Costa con un suo breve repertorio, la cantante greca Evdoxia Karakatsi che si esibirà nella sua linguamadre e la premiata e nota Eleonora Mazzotti, che celebrerà così i suoi primi 10 anni di carriera in questo modo veramente originale.
Gli spettacoli avranno una durata variabile da 20 a 30 minuti per dare spazio a tutti gli artisti che hanno deciso di supportare la battaglia contro il Covid-19, grazie al lavoro dell'Ong fondata nel 1994 da Gino Strada. Il nobile scopo della rassegna è la raccolta fondi da destinare a questa causa. 

Tre giornate di Musica in casa, tutte dedicate a Emergency, che diventano un’occasione non solo per ascoltare dal vivo i propri cantanti preferiti ma anche per stare insieme in favore di una giusta causa. L’iniziativa sarà assolutamente gratuita ma sarà un modo per sostenere il lavoro di Emergency sul Covid-19. 
In risposta all’epidemia, Emergency ha attivato numerosi progetti, mettendo a disposizione delle autorità sanitarie le proprie competenze maturate anche durante l’epidemia dell’ebola in Sierra Leone nel 2014 e 2015. Attualmente Emergency è presente a Bergamo dove ha supportato la progettazione dell’ospedale da campo in Fiera nella corretta predisposizione dei flussi ospedalieri e, oggi, gestisce la terapia intensiva con uno staff di 34 operatori tra medici, infermieri, fisioterapisti, oss, logisti e tecnici di laboratorio. Emergency sta offrendo anche un servizio di monitoraggio e gestione anti-contagio nei centri per senza fissa dimora, per minori stranieri non accompagnati ed ex Sprar.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sotterrata nel giardino della scuola una "capsula del tempo": verrà aperta nel 2070

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento