rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Cronaca Faenza

A un anno dal grave incendio, il ministro Pichetto Fratin alla Caviro: una visita all'impianto che cattura la CO2

La visita allo stabilimento faentino, un'occasione per soffermarsi sulla produzione di bioenergia, sulle rinnovabili e sull’innovativo impianto di cattura della CO2

Si è tenuta questa mattina la visita del ministro Gilberto Pichetto Fratin allo stabilimento di Caviro di Faenza in via Convertite 8, dove un anno fa si era sviluppato un grave incendio nella pausa tra la prima e la seconda alluvione che avevano investito il territorio romagnolo. Il ministro dell'Ambiente e della sicurezza energetica ha incontrato i vertici del Gruppo Caviro e oltre un centinaio di persone tra autorità, ospiti e lavoratori e visitato lo stabilimento di Caviro Extra, società che realizza l'economia circolare dell'azienda recuperando materia dagli scarti delle filiere vitivinicole e agroalimentari.

La visita del ministro allo stabilimento Caviro di Faenza

La visita guidata è stata l'occasione per soffermarsi in particolare sulla produzione di bioenergia, sull'autosufficienza energetica da fonti rinnovabili, oltre all’innovativo impianto di cattura della CO2. Erano presenti per l'occasione: i deputati Bruno Molea e Rosaria Tassinari, Roberto Savini vicepresidente Confcooperative Emilia-Romagna, Maurizio Gardini presidente Confcooperative nazionale, Mauro Neri presidente Confcooperative Romagna, il sindaco di Faenza Massimo Isola, Filippo Brandolini presidente di Enomondo e Carlo Dalmonte, presidente gruppo Caviro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A un anno dal grave incendio, il ministro Pichetto Fratin alla Caviro: una visita all'impianto che cattura la CO2

RavennaToday è in caricamento