Cronaca

Aperte le iscrizioni all’istituto superiore di studi musicali Giuseppe Verdi

L'offerta formativa per il prossimo anno si rimodula secondo linee che qualificano il percorso di studi professionalizzante e la formazione propedeutica a tale percorso

Sono aperte fino al 31 maggio le iscrizioni all’istituto superiore di studi musicali Giuseppe Verdi per il prossimo anno accademico 2017-2018. Le prove di ingresso si svolgeranno in giugno. Per sabato 29 aprile dalle 14 alle 18.30 alla sala Corelli del teatro Alighieri è invece previsto l’open day dell’istituto, con concerto a seguire. L’offerta formativa per il prossimo anno si rimodula secondo linee che qualificano il percorso di studi professionalizzante e la formazione propedeutica a tale percorso. L'età di accesso si alzerà agli 11 anni, con deroga per tutti quei bimbi in possesso di spiccate qualità in campo musicale. Alle possibilità di studio strumentale già consolidate (pianoforte, violino, viola, violoncello, oboe, flauto, clarinetto, fagotto, tromba, trombone e corno completate da composizione e musica da camera) si aggiungono da quest'anno, grazie alla volontà dell'amministrazione, altri tre insegnamenti: chitarra, sassofono e contrabbasso.

L'offerta formativa così ampliata consente di completare con il contrabbasso, fondamentale per il repertorio sinfonico e cameristico, le sezioni degli archi, mentre con chitarra e sassofono si concretizza la possibilità, per tanti ragazzi che frequentano le scuole medie ad indirizzo musicale e per tanti appassionati di questi strumenti, di formazione professionale nella loro città. Queste scelte rispondono al processo di riforma in atto a livello nazionale che, con la legge 508 di riforma dei conservatori statali e non statali datata nell'ormai lontano 1999, è in via di definizione nel contesto del delicato percorso di statizzazione e conseguente riordino dell'alta formazione artistica e musicale.

Ravenna, con la politica perseguita dall'amministrazione in questi anni, valorizza l'alta formazione artistica e musicale riconoscendo al Verdi un ruolo preziosissimo nella qualità dell'offerta formativa per i giovani. Un valore aggiunto al percorso di studi del Verdi risiede nella neonata collaborazione fra i tre conservatori del territorio, il Verdi di Ravenna, il Lettimi di Rimini e il Maderna di Cesena, che concorrono alla formazione dell'esperienza musicale con il progetto sinfonico AVRomgna. Queste scelte, concordate e sostenute contestualmente dal Verdi e dal Comune, confermano l'impegno della comunità cittadina alla valorizzazione della formazione musicale come forza che educa al vivere sociale, alla sensibilità delle coscienze e come percorso che i giovani possono intraprendere per costruire il loro futuro. Inoltre attraverso uno stretto rapporto con Ravenna Manifestazioni il Verdi sta costruendo una rete di collaborazione per dare formazione e progettualità alla programmazione dell'Istituto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aperte le iscrizioni all’istituto superiore di studi musicali Giuseppe Verdi

RavennaToday è in caricamento