rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Cronaca

Approvato il bilancio previsionale dell'attività portuale di Ravenna

Il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti ha approvato il piano di bilancio previsionale 2016. Ora si aspetta il giudizio del Tar del Lazio previsto per il 17 marzo

Lunedì scorso è arrivata comunicazione ufficiale dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti dell’approvazione del bilancio previsionale 2016 dell’autorità portuale di Ravenna. Il presidente dell’autorità portuale di Ravenna, Galliano Di Marco commenta: “Avendo predisposto, sempre, negli anni, bilanci previsionali rispettosi dei limiti previsti dalla normativa vigente e rigorosamente coerenti con le attività programmate dall’Ente, ero fiducioso del fatto che il previsionale 2016 sarebbe stato approvato dal mio Ministero di riferimento. La cosa che, invece, mi procura soddisfazione è leggere, nella nota ricevuta dal Ministero delle infrastrutture, che si prende atto della volontà espressa da questa autorità portuale di voler attendere l’esito del giudizio fissato avanti al Tar del Lazio il prossimo 17 marzo. Non era cosa da darsi per scontata e sono contento che la battaglia portata avanti, con coerenza, dall’autorità portuale di Ravenna in questi ultimi anni possa sperare di vedere riconosciuto e riaffermato il criterio della meritocrazia anche all’interno di un ente pubblico. Importante ora andare avanti con la rimodulazione del Progetto Hub Portuale di Ravenna, visto che anche a livello ministeriale si è riconosciuta ed avallata la previsione fatta dall’autorità portuale di utilizzare il proprio avanzo di gestione, pari ad oltre 60 milioni di euro, proprio al fine di dare corso prima possibile alla realizzazione di tale progetto”.
Buone notizie anche in relazione all’esito dell’incontro tenutosi ieri a Milano tra banche e Sorgeva, azionista unico di Seaser, concessionaria del porto turistico di Marinara. “L’incontro – fa sapere il presidente dell'autorità portuale di Ravenna, Galliano Di Marco, al termine di un colloquio con Davide Sinigaglia, Presidente di Sorgeva – è stato senza dubbio positivo. Le banche si sono dette disponibili a negoziare un nuovo piano economico e nei prossimi tre mesi si lavorerà su questo. Ora è indispensabile arrivare al collaudo finale di Marinara, traguardo prossimo dato che il 3 marzo scadranno i termini della pubblicazione del progetto di variante, presentato dalla Società a dicembre 2015, e il progetto sarà subito trasmesso dall'autorità portuale al comune di Ravenna per avere la sua approvazione. Intanto, come anticipato qualche giorno fa, continua ad essere garantito il servizio di ormeggio, nel pieno rispetto di standard di sicurezza considerati imprescindibili in questo Porto, e non solo a Marinara.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Approvato il bilancio previsionale dell'attività portuale di Ravenna

RavennaToday è in caricamento