menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Approvato il restauro della Madonna degli Infermi, LpR: "L'opera tornerà all'antico splendore"

Lista per Ravenna plaude all ‘ “ultimo decisivo atto dell’amministrazione comunale, volto al suo completo restauro, da anni invocato.

Sostegno alla decisione della giunta comunale di procedere al restauro della “Madonna degli Infermi” in piazzale Ortali, di fronte al vecchio ingresso dell’ospedale civile di Ravenna: ad esprimere questa posizione è Lista per Ravenna che plaude all ‘ “ultimo decisivo atto dell’amministrazione comunale, volto al suo completo restauro, da anni invocato. È stata infatti appena adottata la determinazione dirigenziale che ne affida i lavori, impegnando una spesa di 28 mila euro, al Laboratorio del Restauro di via Galla Placidia”.

Il monumento, molto caro ai ravennati, è opera dello scultore Augusto Bartolotti, indimenticato “poeta del ferro” apprezzato dai critici d’arte. Benigno Zaccagnini si rivolse a lui, in un saggio, con queste parole: “Maestro grande della tua arte e maestro di vita, le tue opere, doni della tua bontà, ci danno gioia e forza nel credere, amare e sperare. Sempre”. L’opera, collocata nel piazzale negli anni Settanta, rivolta verso l’ingresso del Santa Maria delle Croci, si compone di una stele marmorea alta sei metri alla cui estremità è collocato un gruppo  scultoreo di ferro battuto costituito dalla Madonna degli infermi, alta tre metri, e da un volo di uccelli. L’usura del tempo e l’abbandono l’avevano mal ridotta e imbrattata. Spiega una nota: “Lista per Ravenna, su impulso dei due figli di Bartolotti, Anna e Mauro, essi stessi pregiati artisti ravennati, rispettivamente mosaicista e scultore, ne aveva sollecitato il restauro già nel 2009 con un’interrogazione al sindaco di Alvaro Ancisi, come successivamente ha fatto Gianfranco Spadoni nel 2010 e nel 2017, e da ultimo, nel settembre di quest’anno, ancora Ancisi, rivolgendosi al servizio comunale Edilizia pubblica, unità operativa Edifici vincolati”.

L’intervento di restauro comprende, per la stele di marmo, la pulitura delle croste di annerimento, la rimozione del colaticcio e l’asportazione della colonizzazione biologica (cioè degli organismi vegetali e animali), e per la parte scultorea la revisione, con eventuale sostituzione, delle grappe di ancoraggio e la verniciatura dell’intero complesso, previa  rimozione  della  ruggine, con vernice  catalizzante micacea scura, intervento richiesto dallo stesso Mauro  Bartolotti. Conclude la nota: “Lista per Ravenna ringrazia, per il valore e la qualità dell’opera, la giunta comunale, che ne ha approvato il progetto e il finanziamento, nonché i dirigenti del servizio e dell’unità operativa competenti, Claudio Bondi e Michele Berti, che ne hanno curato l’esecuzione”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Una casa di tendenza con i colori pantone del 2021

Fitness

Gli esercizi da fare a casa per rassodare il seno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento