rotate-mobile
Lunedì, 28 Novembre 2022
Cronaca

Appuntamento in tre piazze del Ravennate per dire "Mai più violenza sulle donne"

Ravenna, Bagnacavallo e Faenza aderiscono alla campagna di sensibilizzazione contro i femminicidi "Mai+"

A inizio gennaio 2021 gli assessorati dei  Comuni di Ravenna, Bagnacavallo e Faenza hanno colto favorevolmente il progetto non stop contro la violenza sulle donne "Mai+" che Ge.Ne.Ra e Cittadino Attivo APS di Bagnacavallo hanno proposto: una campagna di sensibilizzazione contro i femminicidi svolta presso i propri mercati cittadini  (Ravenna e Bagnacavallo) un sabato al mese per circa un anno, accompagnati nel percorso rispettivamente da Linea Rosa, Demetra e SOS Donna. Durante la campagna sono stati distribuiti più di 7000 volantini (scritti in 10 lingue) solo nel mercato cittadino di Ravenna. Sabato 19 novembre (in anticipo sulla giornata internazionale contro la violenza sulle donne del 25 novembre), i tre Comuni contemporaneamente nelle loro piazze ospitano i banchetti delle associazioni Linea Rosa, Demetra e SOS Donna che, dalle ore 9 alle 12, diranno MAI+!

Ge.Ne.RA e Cittadino Attivo APS, in questo anno, con la loro assidua presenza, hanno voluto testimoniare che i femminicidi e la violenza sulle donne si possono contrastare di più mettendo in atto azioni semplici, chiare e determinate educando i giovani al rispetto alla dignità delle donne, formando quanti più operatori possibili che ruotano intorno alla violenza: avvocati, magistrati forze dell’ordine, assistenti sociali, medici e insegnanti che devono essere all’altezza della situazione. 

Per le associazioni "si rende necessario l’emanazione di nuove leggi che possano finalmente fermare la mano assassina, nel contempo rafforzare ovunque la rete dei centri antiviolenza e delle case rifugio a livello locale e nazionale, crediamo altresì che sia importante continuare a fare campagne  “non stop”, pubbliche di informazione per il coinvolgimento di tutte le associazioni e cittadini, affinchè le donne non si sentano più sole e non abbiano paura, vergogna e sensi di colpa nel denunciare abusi e violenze".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Appuntamento in tre piazze del Ravennate per dire "Mai più violenza sulle donne"

RavennaToday è in caricamento