Arnesi da scasso, migliaia di euro in contanti e il "necessaire" per la prostituzione: denunciati

Avevano la macchina piena di arnesi da scasso, migliaia di euro in contanti in casa e tutto il "necessaire" per la prostituzione, che secondo le accuse veniva praticata dalla moglie di uno dei due

Avevano la macchina piena di arnesi da scasso, migliaia di euro in contanti in casa e tutto il “necessaire” per la prostituzione, che secondo le accuse veniva praticata dalla moglie di uno dei due. E’ in questo contesto che sono scattate le denunce a piede libero, da parte dei carabinieri del Radiomobile della Compagnia di  Cervia – Milano Marittima, per i reati di possesso ingiustificato di arnesi da scasso, porto di oggetti atti ad offendere e sfruttamento della prostituzione, nei confronti di due cittadini rumeni di 24 e 36 anni, entrambi residenti a Lido di Classe.

Nella tarda serata di sabato la “gazzella” impiegata nel servizio di controllo del territorio nelle vie di Lido di Classe, ha intercettato una vettura sportiva tedesca con targa rumena che, alla vista degli operanti, ha cercato di defilarsi, venendo prontamente bloccata. A bordo si trovavano i due uomini e la successiva perquisizione personale e veicolare ha permesso di rinvenire e sequestrare numerosi attrezzi da scasso (piede di porco, attrezzo multiplo con lama a punta, pinze, cacciaviti,…) di cui non sapevano giustificare il possesso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La perquisizione è stata estesa alla loro abitazione di Lido di Classe, col ritrovamento di una somma contante di oltre 5 mila euro, probabile provento di attività illecite, ed altro materiale (numerosissimi profilattici, flaconi di gel lubrificante intimo,…) verosimilmente riconducibile all’attività di prostituzione svolta da una 28enne rumena, moglie convivente del 36enne. I due uomini sono stati denunciati.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sui binari: studente minorenne perde la vita

  • Primi due studenti positivi al Coronavirus in due scuole ravennati

  • Dramma sui binari: muore investito da un treno

  • Maxi festino nascosti in casa tra assembramenti e droga: 34 ragazzi nei guai

  • Travolto mentre attraversa in pieno centro: portato in ospedale in elicottero

  • A 26 anni 'sfida' il Covid e apre una pizzeria: "Faremo una pizza 'diversamente napoletana'"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento