rotate-mobile
Cronaca Cervia

Picchia in strada la convivente, arrestato. La donna: "Costretta a far sesso"

Un marocchino di 30 anni, residente con la donna a Forlì, è stato arrestato con le accuse di lesioni personali aggravate e violenza sessuale

E' stato fermato da una pattuglia della Guardia di Finanza di Cervia, in servizio a Milano Marittima, mentre stava picchiando la compagna, una sua connazionale, in strada. Un marocchino di 30 anni, residente con la donna a Forlì, è stato arrestato con le accuse di lesioni personali aggravate e violenza sessuale. L'episodio si è consumato domenica sera. A dare l'allarme sono stati alcuni residenti, che hanno avvertito le grida della donna.

I primi a giungere sul posto sono stati i militari delle Fiamme Gialle di Milano Marittima, che hanno immediatamente bloccato l'extracomunitario. La donna, che perdeva sangue dal volto, è stata portata al pronto soccorso, dove i medici le hanno riscontrato la frattura del setto nasale. Ascoltata dagli inquirenti, la malcapitata ha riferito che prima dell'aggressione era stata costretta a subire un rapporto sessuale nell'abitazione di Forlì. L'uomo ora è in carcere a disposizione del pm Cristina D'Aniello.

TROPPI CASI DI VIOLENZE SULLE DONNE

- Picchia la moglie al culmine dell'ennesima lite
- Donna all'ospedale dopo lite col convivente
-Ennesima discussione, colpisce la compagna e la manda all'ospedale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia in strada la convivente, arrestato. La donna: "Costretta a far sesso"

RavennaToday è in caricamento