rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
Cronaca Faenza

Rubava denti d'oro ai cadaveri per rivenderli: necroforo infedele ai domiciliari

E' stato convalidato venerdì l'arresto dell'operatore necroforo che avrebbe sottratto dalle bare anelli e denti d'oro per rivenderli a due compro oro del faentino

E' stato convalidato venerdì l'arresto dell'operatore necroforo che avrebbe sottratto dalle bare anelli e denti d'oro per rivenderli a due compro oro del faentino. L'uomo, arrestato lunedì con l'accusa di peculato e distruzione, sottrazione o soppressione di cadavere o parte di cadavere, si trova attualmente agli arresti domiciliari. Durante il processo, infatti, ha retto tutta l'impalcatura accusatoria ed è stato confermato il reato di peculato continuato, dal momento che l'attività sarebbe iniziata nel 2014 per protrarsi fino all'arresto. Nel frattempo Azimut, azienda per la quale lavorava il 50enne faentino arrestato, si è dichiarata parte lesa.

Necroforo 'infedele' arrestato (foto Massimo Argnani)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubava denti d'oro ai cadaveri per rivenderli: necroforo infedele ai domiciliari

RavennaToday è in caricamento