menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sembravano quattro amici ma tra di loro c’era il pusher: arrestato

Sabato mattina è comparso davanti al giudice del Tribunale di Ravenna

Un 23enne tunisino è stato arrestato per detenzione ai fini spaccio di sostanza stupefacente nella nottata tra venerdì e sabato dai Carabinieri dell'Aliquota Radiomobile. Venerdì sera gli uomini dell'Arma, impegnati nei quotidiani servizi di controllo del territorio nel centro cittadino, ha notato un gruppo di giovani che alla loro vista si allontanava rapidamente a bordo di un berlina; tra loro i militari hanno scorto un soggetto, di origine nord africana, già noto per precedenti in materia di stupefacenti.

Immediatamente i carabinieri decidono di inseguire la macchina ed imporgli l’alt. Lo straniero, che risultava aver chiesto un passaggio, al fine di eludere i controlli, ha fornito anche un nome errato ma veniva trovato in possesso di uno zaino in cui aveva nascosto quasi 22 grammi di hashish con il materiale per il frazionamento e il confezionamento delle dosi, nonché una somma di quasi mille euro in banconote da piccolo taglio, ritenuto frutto dell’attività di spaccio. Il pusher di fronte alle evidenze raccolte è stato tratto in arresto. Sabato mattina è comparso davanti al giudice del Tribunale di Ravenna che, con la convalida dell’arresto e la richiesta dei termini a difesa, gli ha imposto il divieto di dimora nella provincia di Ravenna, in attesa della prossima udienza, disponendo la confisca dello stupefacente e del denaro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sotterrata nel giardino della scuola una "capsula del tempo": verrà aperta nel 2070

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento