menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Auto sospetta: pusher arrestato dall'Arma dopo una "notte di lavoro"

Il giovane da subito ha fatto capire di nascondere qualcosa, d’altronde la puzza che fuoriusciva dall’abitacolo ha subito indirizzato i Carabinieri nelle ricerche

I Carabinieri di Marina Romea hanno arrestato un 21enne di nazionalità albanese, con precedenti specifici in materia di droga, con l'accusa di detenzione di sostanze stupefacenti a fini di spaccio. Il giovane è stato fermato alle prime luci dell'alba di domenica di rientro, probabilmente, da una “notte di lavoro”. Si trovava al volante di una berlina che procedeva con fare incerto lungo quel viale Italia. Il suo atteggiamento ha da subito insospettito i militari. Il giovane da subito ha fatto capire di nascondere qualcosa, d’altronde la puzza che fuoriusciva dall’abitacolo ha subito indirizzato i Carabinieri nelle ricerche.

È stato così trovato in possesso di due dosi di marijuana e due di cocaina che evidentemente aveva a seguito come residuo di quella piazzata nell’arco della notte: nel marsupio infatti custodiva la cifra di 1.500 euro in piccoli tagli provento dell’attività di spaccio. Lo stupefacente ed il denaro sono stati così sequestrati, il ragazzo dichiarato in stato di arresto. Lunedì a seguito del rito direttissimo, con la richiesta dei termini a difesa, il Giudice del Tribunale di Ravenna lo ha condannato all’obbligo di firma in attesa della prossima udienza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento