menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arrivano 1.240 nuove piante nel parco naturale di Cervia

L’intervento di piantumazione ha interessato 4 aree contigue all’interno del parco devastato dalla tromba d’aria del 2019

Con la riapertura del Parco Naturale, prevista per sabato 23 maggio, si potrà ammirare l’importante progetto di forestazione portato a termine durante l’inverno da Coop Alleanza 3.0, in collaborazione con Legambiente e AzzeroCO2, grazie all’iniziativa “Un nuovo socio un nuovo albero”. Per ogni giovane nuovo socio tra i 18 e i 25 anni la Cooperativa si è infatti impegnata a piantare un nuovo albero e questo ha portato alla piantumazione di 1.240 piante nell’area devastata dalla tromba d’aria del 2019. L’intervento di piantumazione ha interessato 4 aree contigue all’interno del Parco, sito rilevante a livello ambientale e naturale, con i suoi 27 ettari di millenaria pineta che si estende fino a Milano Marittima e rientra all’interno di un SIC (Sito di Importanza Comunitaria). Il mantenimento di questo intervento di forestazione per i prossimi anni sarà curato dal consorzio gestore del Parco Naturale.

L’iniziativa di Coop Alleanza 3.0 rientra nella Campagna nazionale Mosaico Verde, che ha un obiettivo ambizioso: piantare 300.000 nuovi alberi e tutelare 30.000 ettari di boschi esistenti su tutto il territorio nazionale. Ideata e promossa da AzzeroCO2 e Legambiente, questa campagna ha lo scopo di facilitare l’incontro tra le necessità degli enti locali di recuperare aree verdi e la volontà delle aziende di investire risorse nella creazione o tutela di boschi permanenti, come misura di Responsabilità Sociale d’Impresa.

Le specie arboree scelte per l’intervento al Parco Naturale sono tutte autoctone, coerenti con le condizioni climatiche e naturalistiche dell’area: l’obiettivo, con il tempo, è ricostituire la pineta e la macchia mediterranea e renderla nuovamente fruibile a residenti e turisti. Gli alberi sono stati collocati a gruppi a formare dei piccoli nuclei di forma irregolare e con andamento naturale. Sul lato confinante la pista ciclabile e la linea ferroviaria Rimini-Ravenna sono stati collocati arbusti, per esigenze di schermatura visiva, allo scopo di tranquillizzare e isolare gli animali dalla presenza dell’uomo, e di tipo normativo, nel rispetto delle distanze previste per la sicurezza delle linee ferroviarie.

Il Parco Naturale riaprirà sabato 23 maggio con i seguenti orari al pubblico: fino al 31 agosto tutti i giorni dalle 9 alle 20; dal 1 al 30 settembre tutti i giorni dalle 9 alle 19; dal 1 ottobre al 1 novembre venerdì, sabato, domenica e festivi dalle 9.30 alle 17.30.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Come dare nuova vita al giardino con il Bonus Verde 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento