menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Asfalto sollevato dalle radici: "Livellare il manto stradale della piazza"

Più sicurezza stradale a San Pietro in Vincoli: è la richiesta del consigliere della Lega Nord Learco Tavoni, che ha presentato un question time in merito

Più sicurezza stradale a San Pietro in Vincoli: è la richiesta del consigliere della Lega Nord Learco Tavoni, che ha presentato un question time in merito. "Da un sopralluogo è emerso il sollevamento, in numerosi punti, del manto stradale all’ingresso di piazza del Foro Boario a San Pietro in Vincoli, entrando da viale Farini 127/129, causato dalle radici dei pini adiacenti il piazzale stess - spiega il consigliere - Alcuni veicoli arrivano a strisciare il fondo del mezzo sul manto stradale rialzato dalle radici. Il sollevamento del manto stradale in area di passaggio degli autoveicoli arriva sino alle adiacenti strisce pedonali, rendendo pericoloso quel tratto di strada che è molto utilizzato da pedoni di tutte le età. Tutti i venerdì mattina in piazza si svolge il mercato del paese, che porta lì gli abitanti di tutte le Ville Unite. I pini, che sollevano il fondo stradale con radici orizzontali, richiedono, per contenere il fenomeno nel  lungo/medio periodo, una cura particolare nella potatura, che consiste nel tagliare i rami posti in alto e non quelli posti in basso, in modo che i pini stessi si elevino con un’altezza di gran lunga inferiore, riducendo così notevolmente il fenomeno delle radici che sollevano il manto stradale".

Tavoni chiede quindi al sindaco e alla giunta comunale "di provvedere ,con urgenza, al livellamento del manto stradale della piazza per dare, come dovuto, maggiore sicurezza ai cittadini che quotidianamente frequentano l'area".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il gioco da tavolo dell'Inferno di Dante approda a Ravenna

Salute

Cos'è e come si misura l'Indice di Massa Corporea?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento