Asp di Ravenna, Cervia e Russi: approvato il bilancio 2015

Nel 2015 è partito il sistema di accreditamento definitivo per i per i servizi residenziali e semiresidenziali per anziani e disabili

E’ stato approvato dall’assemblea dei sindaci il bilancio consuntivo 2015  dell’Asp di Ravenna Cervia e Russi. Anche l’esercizio 2015 (il sesto dopo il conferimento dei servizi dell’ex consorzio) si chiude positivamente e presenta un utile di 1.256 euro su una spesa corrente che si attesta sui 28.861.941 euro. Un consuntivo sostanzialmente in pareggio come previsto dallo statuto aziendale. In relazione ai costi gestionali dei servizi da sottolineare è l’aumento della spesa rispetto al 2014 (+1.372.163) sull’ambito  dei minori, dell’assistenza economica (+300.000) della disabilità, soprattutto a livello di interventi educativi di sostegno scolastico ed extrascolastico( 84.225 ore di educatori contro le 79.993 dell’anno precedente). Si è confermato l’aumento dei minori stranieri non accompagnati che sono passati dalle 82 unità del 2014 ai 115 accolti nel  corso del 2015.

L’estesa e complessa attività dell’Azienda è stata affrontata  razionalizzando i costi di funzionamento, ma allo stesso tempo dando stabilità ai rapporti di lavoro, assumendo 12 operatori sociali, prima forniti attraverso agenzie di somministrazione. Ai nuovi bisogni che anche nelle nostre realtà stanno crescendo per dimensione e complessità, Asp ha risposto con la sua rete “silenziosa" ed efficiente di assistenti sociali, strutture specializzate (case residenza per anziani, strutture residenziali e semiresidenziali per la disabilità, appartamenti protetti, dormitori, esperienze di cohausing), rapporti di collaborazione con associazioni di volontariato, privato sociale, strutture ecclesiali, cooperative sociali, professionisti in un’ottica di proattività e di sviluppo del capitale sociale della comunità, per cercare soluzioni adeguate e qualificate.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fondamentali sono state anche le relazioni con gli altri soggetti istituzionali per gestire in modo sinergico interventi complessi. Nel 2015 è partito il sistema di accreditamento definitivo per i per i servizi residenziali e semiresidenziali per anziani e disabili. Le gestioni delle case protette e del centro diurno Garibaldi e Santa Chiara  sono state trasferite al Solco, mentre Asp, come da decisione dei comuni di Russi e Cervia, è diventata il gestore unico della Cra Busignani di Cervia e del Baccarini di Russi. A seguito dell’espletamento del concorso, si stanno completando le assunzioni dei 31 nuovi  operatori socio-assistenziali necessari per arrivare all’unitarietà gestionale.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sui binari: studente minorenne perde la vita

  • Primi due studenti positivi al Coronavirus in due scuole ravennati

  • Il coronavirus fa un'altra vittima. "Mascherina sulla bocca e testa sulle spalle"

  • Dramma sui binari: muore investito da un treno

  • Coronavirus, la nuova fotografia dei contagiati: undici sono in isolamento domiciliare

  • Maxi festino nascosti in casa tra assembramenti e droga: 34 ragazzi nei guai

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento