Domenica, 14 Luglio 2024
Cronaca

Assemblea provinciale dell'Avis: i donatori di sangue si riuniscono per discutere i risultati ottenuti e le sfide del futuro

Il presidente Marco Bellenghi: "Tutte le 22 sezioni comunali della provincia hanno saputo modificare la propria organizzazione e rinnovarsi di fronte alle nuove esigenze dei cittadini, dettate in particolare dalla pandemia"

Dopo due anni di incontri online o in modalità “mista”, interverranno di nuovo in presenza i donatori di sangue e plasma soci dell’AVIS della provincia di Ravenna che si troveranno sabato 9 aprile dalle 14:30 nella Sala del Carmine di Massa Lombarda per i lavori della 62esima Assemblea provinciale.

Un’occasione per rinnovare il proprio impegno per la salute e il benessere della comunità che nei due anni di pandemia si è dimostrato ancora più forte e più motivato: tanti nuovi donatori e un forte incremento delle donazioni di plasma, in particolare, hanno caratterizzato il 2020 e buona parte del 2021, con una stabilizzazione invece negli ultimi mesi dello scorso anno e nei primi del 2022. Oggi, a tre mesi dall’inizio dell’anno, l’attività di raccolta dell’Associazione mostra una lieve flessione sia riguardo al plasma che al sangue, attestandosi a quasi 5mila donazioni complessive.

“Possiamo dire che sul fronte dell’impegno dei donatori la situazione si è normalizzata – afferma Marco Bellenghi, rieletto lo scorso anno alla guida dell’Associazione come Presidente – e che AVIS Provinciale Ravenna e tutte le 22 sezioni comunali della provincia, con gli 11 punti di raccolta, hanno saputo modificare la propria organizzazione e rinnovarsi di fronte alle nuove esigenze dei cittadini, dettate in particolare dalla pandemia. Abbiamo potenziato quelle unità di raccolta nel territorio provinciale che sono in grado di garantire orario e disponibilità più ampi ai donatori, mantenendo anche nei comuni e nelle frazioni i presidi dell’Associazione con le Sezioni, cuore delle attività aggregative e di sensibilizzazione e informazione ai cittadini. Per rafforzarle abbiamo fatto investimenti sugli spazi e sugli uffici, a partire da Alfonsine e Lugo, e anche a Cervia”.

Nel corso dell’assemblea di sabato verranno confermate le prossime iniziative in favore dei cittadini e le campagne di sensibilizzazione, a partire da quella estiva, che interviene su un bisogno sempre molto sentito riguardo la necessità di scorte di sangue da parte di ospedali e pronto soccorso. L’incontro sarà l’occasione per presentare anche il Bilancio Sociale 2021 dell’Associazione, che da alcuni anni ha un importante funzione di trasparenza e rendicontazione, non solo in relazione agli obblighi per le organizzazioni del Terzo Settore.

Infine, verranno condivisi i risultati dell’attività di sensibilizzazione compiuta nelle scuole nell’anno scolastico in svolgimento, che ha visto lo staff di AVIS riprendere gli incontri in presenza con i ragazzi degli istituti secondari di secondo grado: ben 110 sono stati gli studenti che fino ad ora hanno effettuato la visita medica propedeutica a verificare l’idoneità alla donazione. Tra gli ospiti attesi, oltre a Daniele Bassi, Sindaco di Massa Lombarda che darà il benvenuto agli intervenuti, anche il dottor Daniele Vincenzi, direttore facente funzione del Servizio trasfusionale dell’Ospedale di Ravenna, la dottoressa Roberta Mazzoni, direttrice del distretto sanitario di Ravenna dell’AUSL Romagna e Maurizio Pirazzoli, Presidente AVIS Emilia-Romagna. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assemblea provinciale dell'Avis: i donatori di sangue si riuniscono per discutere i risultati ottenuti e le sfide del futuro
RavennaToday è in caricamento