rotate-mobile
Cronaca

Assestamento di bilancio, un milione in più per la 'spesa calore' e consolidato in perdita per 3,4 milioni

Sul fronte investimenti è stato ridimensionato il monte lavori per ridurre il ricorso all'indebitamento, che si attesta tra i cinque e i sei milioni di euro; mentre Ravenna Holding chiude il 2023 con 13 milioni di euro di utile

Gestione "in equilibrio" dei residui, con i crediti di dubbia esigibilità a quota 121 milioni di euro e coperti al 92%. Risultato di competenza "positivo" e un "buon attivo di cassa", con 34 milioni di euro di liquidità. Assestamento di bilancio del Comune di Ravenna al vaglio della commissione ieri pomeriggio, e l'assessore titolare dei conti di Palazzo Merlato, Livia Molducci, dà conto della ricognizione sugli equilibri, sottolineando come ancora "non ci sia esatta contezza del versamento dei tributi erariali e comunali rinviati al 20 novembre".

Intanto sono necessarie alcune variazioni: per rimpinguare "la spesa calore" di 1,2 milioni di euro e per integrare il fondo contratto dipendenti per 1,3 milioni di euro in attesa di decidere se riconoscere l'integrazione contrattuale a dicembre o mese per mese. Ci sono poi 165.000 euro per il trasporto pubblico locale e quello scolastico; 200.000 euro di recupero entrate; 100.000 assegnate ad Acer per la manutenzione degli alloggi Erp. Infine il fondo di riserva aumenta di 300.000 euro mentre i debiti da sentenze, ampiamente coperti con gli accantonamenti, sommano 100.000 euro.

L'Ente risulta poi in linea sui tempi di pagamento delle fatture, sotto gli 11 giorni. Sul fronte investimenti è stato ridimensionato il monte lavori per ridurre il ricorso all'indebitamento, che si attesta tra i cinque e i sei milioni di euro; mentre Ravenna Holding chiude il 2023 con 13 milioni di euro di utile

Risulta in perdita, invece, per quasi 3,4 milioni di euro il bilancio consolidato del 2022, illustrato in commissione dal dirigente Alberto Lubrano. Comunque "migliora" rispetto al negativo di 9,3 milioni del conto economico del bilancio di Comune e Istituzioni Classense e Mar, sul quale pesano gli oltre 23 milioni di euro di ammortamenti immobiliari e mobiliari, e l'incremento del fondo crediti dubbia esigibilità.

Sempre in base al bilancio consolidato, lo stato patrimoniale è positivo per oltre un miliardo di euro, in aumento di 821.000 euro rispetto al 2021. Le due delibere approderanno in consiglio comunale per al'approvazione definitiva. (Dire)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assestamento di bilancio, un milione in più per la 'spesa calore' e consolidato in perdita per 3,4 milioni

RavennaToday è in caricamento